Cronaca

Terremoto a Napoli: scossa avvertita distintamente

Terremoto a Napoli: scossa avvertita distintamente

Terremoto a Napoli: scossa avvertita distintamente. Ancora una scossa di terremoto nei Campi Flegrei. Un forte evento sismico, anche abbastanza prolungato, è avvertito questa mattina.

Poco prima delle 9, i cittadini, soprattutto a Pozzuoli, ma anche nei quartieri napoletani di Bagnoli e Agnano, che rientrano nella caldera del supervulcano dei Campi Flegrei, si sono svegliati con la terra tremante.

Un terremoto di magnitudo Md 2.0 è avvenuto nella zona: Campi Flegrei, il 05-05-2021  alle ore 09:08:06 (UTC +02:00) ora italiana, con coordinate geografiche (lat, lon) 40.82, 14.15 ad una profondità di 2 km.

Il terremoto è stato localizzato da: Sala Operativa INGV_OV (Napoli).

Trovato morto il bidello che era scomparso da dodici ore

Roberto Quadrini, un sessantenne scomparso ieri pomeriggio, è stato ritrovato morto ad Arpino, piccolo paese in provincia di Frosinone, nel Lazio.

Le ricerche erano partite dopo che i suoi familiari ne avevano denunciato la scomparsa. Il suo corpo è stato rinvenuto questa mattina, 4 maggio, all’interno di un rudere in località Panaccio, lungo la Provinciale che collega la cittadina al paese di Fontana Liri.

Roberto scomparso dopo il turno di lavoro

Dall’autopsia non risultano segni di aggressione o di violenza; e gli inquirenti stanno indagando sulle cause che ne hanno provocato il decesso. Da quanto si apprende, ieri mattina, l’uomo ha prestato regolare servizio.

Lavorava come bidello presso l’Istituto comprensivo Cicerone. A fine turno, Quadrini si è messo alla guida della sua auto e ha fatto perdere le sue tracce. Non vedendolo rientrare a casa, i familiari si sono preoccupati.

Hanno, così, allertato le forze dell’ordine, denunciandone la scomparsa. A quel punto sono partite le ricerche da parte dei carabinieri e di alcuni volontari della protezione civile di Sora ed Arpino.

Trovato morto dopo dodici ore

Le forze dell’ordine e gli inquirenti si sono concentrati soprattutto nella zona dell’ex mattatoio dove, grazie all’ausilio di un drone, è stata trovata l’auto di Quadrini. Dopo dodici ore, il tragico epilogo.

Il corpo senza vita dell’uomo è stato trovato all’interno della struttura, non lontano dal luogo in cui aveva parcheggiato la macchina. Non sono ancora chiari i motivi che hanno provocato la morte del sessantenne.

Gli inquirenti, inoltre, non escludono che Roberto Quadrini possa essersi tolto la vita. Il corpo, infatti, è stato esaminato da un medico legale per verificare che non ci fossero evidenti segni di morte violenta.

Il magistrato della Procura di Cassino ha dato il nulla osta per lo svolgimento delle esequie che, come si legge sul manifesto funebre, saranno celebrate nella giornata di domani, 5 maggio, a partire dalle ore 15.30 presso la chiesa di San Michele Arcangelo.