Cronaca

Travolge ed uccide 15enne,il verdetto

Travolge ed uccide 15enne,il verdetto

Travolge ed uccide 15enne,il verdetto. Primo verdetto nel processo per l’incidente che è costato la vita al giovanissimo Ciro Modugno di appena 15 anni.

Il verdetto

Il Tribunale di Napoli Nord ha condannato a 7 anni e 4 mesi Pietro Capoluongo, 30 anni, ritenuto il responsabile della morte di Ciro Modugno, il 15enne che ad ottobre era travolto dall’auto di Campoluongo mentre era in scooter.

Il pm, nella sua requisitoria, aveva invocato una condanna a 8 anni per la morte di Modugno. Nel corso del processo è stata accertata la dinamica dell’impatto fatale: il 30enne, alla guida della sua auto, avrebbe invaso la carreggiata opposta, investendo lo scooter di Ciro.

Dagli esami tossicologici è emerso che Capoluongo, incensurato, era sotto l’effetto di stupefacenti. Il 15enne morì all’ospedale di Caserta il giorno successivo all’incidente per la gravità delle ferite riportate.

Travolto da un albero, muore operaio di 59 anni

Tragedia sul lavoro: muore operaio travolto da un albero. È stato travolto da un albero mentre lavorava in un bosco, così un operaio di 59 anni è morto sul colpo.

Ennesima tragedia sul lavoro, dopo la morte di un agricoltore nel Veronese, colpito dalla sua motozappa mentre lavorava nei campi, questa mattina un’altra vittima bianca nel Bellunese. La tragedia è accaduta nel territorio di Gosaldo, in località Troi delle Caore, in provincia di Belluno.

L’operaio, un 59enne del posto, stava lavorando al taglio del bosco quando il tronco è precipitato e lo ha schiacciato. Scattato l’allarme, probabilmente lanciato da un collega, i Vigili del fuoco hanno raggiunto il luogo dell’incidente, in una zona impervia, dove l’uomo stava lavorando con la motosega.

I soccorsi

I pompieri accorsi da Agordo, hanno messo in sicurezza la zona, mentre il medico del Suem 118 ha potuto solo dichiarare la morte dell’uomo. Sul posto sono arrivati anche il personale dello Spisal e gli uomini dei carabinieri.

L’operaio era assunto da un’azienda trentina. Ora è da chiarire se l’intervento nel bosco vicino a casa fosse stato eseguito nel tempo libero, oppure su commissione dell’azienda.

La salma, a causa dell’impervietà del luogo, è stata recuperata tramite l’elicottero Drago 71 del reparto volo dei Vigili del fuoco di Venezia, che è poi atterrato al campo sportivo di Gosaldo, dove la salma è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria. (ilrestodelcarlino.it)

Colpo arma da fuoco, auto contro cancello nel milanese

Episodio al momento dai contorni poco chiari questo pomeriggio a Rozzano nel Milanese: un’auto si è schiantata contro un cancello mentre, da quanto hanno affermato i residenti della zona, è stato esploso un colpo di arma da fuoco.

E’ accaduto in via Roma intorno alle 15: non risultano feriti per ora. Durante il loro intervento, i carabinieri della compagnia di Corsico hanno notato un’auto, che però si è data alla fuga.

Inseguita dai militari, la vettura è riuscita a sfuggire ai controlli all’altezza di Pieve Emanuele. Sempre nei pressi di via Roma a Rozzano, i carabinieri hanno rinvenuto un bossolo di pistola. Le indagini sono in corso per accertare con precisione quanto accaduto.

Truffa pellet, sequestro record della Guardia di Finanza
pellet
Truffa pellet, sequestro record della Guardia di Finanza
Montesarchio ha un nuovo Puc, strumento a difesa del territorio
montesarchio
Montesarchio ha un nuovo Puc, strumento a difesa del territorio
San Martino V.C.; al via Il Presepe nel Presepe
nel presepe
San Martino V.C.; al via Il Presepe nel Presepe