Word of Sport

Valle Caudina: a metà febbraio parte la vaccinazione degli ultraottantenni

Valle Caudina: a metà febbraio parte la vaccinazione degli ultraottantenni.La vaccinazione dei cittadini ultraottantenni in Campania partirà tra il 10 e 15 f
sei in  Politica

12 mesi fa - 28 Gennaio 2021

Valle Caudina: a metà febbraio parte la vaccinazione degli ultraottantenni.La vaccinazione dei cittadini ultraottantenni in Campania partirà tra il 10 e 15 febbraio. E’ quanto deciso nella riunione dei direttori generali della sanità con il presidente Vincenzo De Luca e l’Unità di Crisi Regionale.

La partenza della seconda fase ovviamente resta programmata se riprenderanno, come promesso da Pfizer, le consegne regolari delle dosi di vaccino. Per lunedì è attesa una consegna da 40.000 dosi.

Nuovi positivi

La Campania conserverà sempre il 30% per i richiami ma potrà far partire la somministrazione anche ai cittadini più anziani.  Intanto, sono 1.313 i nuovi casi di coronavirus in Campania: lo ha comunicato l’Unità di Crisi Regionale della Campania, nell’odierno bollettino sull’emergenza sanitaria pubblicato nel pomeriggio.

Ieri si erano registrati invece 1.178 nuovi casi di positività al Coronavirus in regione, a fronte di 15.933 tamponi analizzati. Curva del contagio dunque nuovamente in rialzo nella Regione partenopea.

Si tratta di 1.313 nuovi positivi (di cui 123 identificati da test antigenici rapidi): 1.103 gli asintomatici, contro 87 sintomatici. Sono stati eseguiti in tutto 16.112 tamponi, di cui 1.904 antigenici rapidi. Una percentuale che si avvicina al nove.

Sono invece 35 i nuovi decessi in regione registrati nelle ultime 24 ore, con il totale di decessi che sale così a 3.704 casi. Aumentano anche i guariti: 684 nell’ultimo bollettino, che portano il totale a 150.950 persone guarite da inizio pandemia.

In Campania restano ora 1.474 persone ricoverate in ospedale nei reparti Covid ordinari, con altre 98 persone nei reparti di terapia intensiva. Da inizio pandemia, sono stati 218.243 i casi totali di Coronavirus in regione, con 2.383.402 tamponi totali analizzati.

La situazione Covid a Napoli

Il Comune di Napoli ha intanto ridotto i bollettini settimanali, che prima venivano pubblicati il lunedì, il mercoledì ed il venerdì: da questa settimana, l’appuntamento con i dati di Palazzo San Giacomo è stato ridotto ad uno solo, con la pubblicazione che avverrà ogni mercoledì.

Ieri, dunque, il nuovo bollettino, i cui dati si riferiscono agli ultimi sette giorni: un lasso di tempo in cui si sono registrati 1.221 nuovi casi positivi al Coronavirus, con il record di guariti (quasi diecimila), con 43 nuovi decessi nel capoluogo partenopeo che supera così quota mille da inizio pandemia.

Valle Caudina: a metà febbraio parte la vaccinazione degli ultraottantenni
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Politica Condividi adesso