Word of Sport

Valle Caudina, al via i riti pasquali: oggi le sette cappelle

sei in  Cervinara

6 anni fa - 24 Marzo 2016

C’è un momento particolare nell’anno liturgico in cui i fedeli cercano di riavvicinarsi alla propria Fede. Questo momento è rappresentato proprio dal “Triduo Pasquale”, cioè la tre giorni di importantissime celebrazioni che sono il centro del Dogma della Chiesa Cattolica.
Il “Triduo” è composto dalla Messa in “Coena” Domini che si celebrerà stasera in tutte le Chiese; dalla “Morte di Nostro Signore”, solitamente celebrata nel pomeriggio di domani venerdi e dalla Resurrezione di Gesù che le Chiese ricordano la notte di sabato (la notte di Pasqua).
In Valle Caudina la scelta è molto ampia: ogni paese, infatti, ricorda questi momenti con celebrazioni dedicate e anche messe in scena storiche (come la Via Crucis Vivente della Parrocchia Sant’Adiutore di Cervinara).
Da Airola a Bonea, da Montesarchio a San Martino, da Cervinara a Rotondi: questi tre giorni sono carichi di eventi.
Potreste, ad esempio, scegliere di partecipare alla “lavanda dei piedi” all’Annunziata a Montesarchio (in programma dalle 19) e poi decidere di fare le “sette cappelle” a Cervinara.
La tradizione delle “Sette cappelle” è molto antica e celebrata in tutti i paesi. Con essa, si può anche lucrare una indulgenza plenaria: in pratica se si visitano le cappelle nel quale viene deposta l’Eucarestia si può ottenere il perdono dei peccati.
Ancora, domani alle 19 potreste assistere alla Via Crucis vivente a Cervinara e sabato notte alle 23 partecipare alla solenne celebrazione della Pasqua a San Martino. Il giorno di Pasqua, a Rotondi, potreste attendere la discesa della Madonna della Stella dal Santuario.
Lunedì? Perché non fare una gita al Santuario di Airola dove si celebra la Pasquetta?

 Angelo Vaccariello

Valle Caudina, al via i riti pasquali: oggi le sette cappelle
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cervinara Condividi adesso