Valle Caudina: arriva il lavoro, quello vero, con l’ITS Antonio Bruno, corsi gratuiti per meccatronici

30 Gennaio 2024

Valle Caudina: arriva il lavoro, quello vero, con l’ITS Antonio Bruno, corsi gratuiti per meccatronici
Valle Caudina: arriva il lavoro, quello vero, con l’ITS Antonio Bruno, corsi gratuiti per meccatronici. Finalmente in Valle Caudina si apre una grande opportunità di lavoro qualificato per i giovani diplomati. A marzo, ad Airola, presso l’Istituto Lombardi, partirà il primo corso per tecnici meccatronici organizzato dall’ITS (Istituto Tecnico Superiore Academy) Antonio Bruno.
Quella del meccatronico è una figura professionale richiestissima (e ben pagata) da una ventina di industrie che operano in Valle Caudina e che non riescono a reperire giovani sufficientemente formati.
Per partecipare al corso occorre essere diplomati e avere meno di 35 anni. C’è tempo un mese per contattare l’ITS e iscriversi. Tutte le info si trovano su www.itsantoniobruno.it.  L’ITS è completamente gratuito perché finanziato dal Ministero dell’Istruzione e dalla Regione Campania.
Sono rimborsate anche le spese di trasporto ed è possibile ottenere una Borsa di Studio. Le lezioni si terranno di pomeriggio. Per circa la metà saranno teoriche, centrate soprattutto su informatica, robotica e sulla capacità di lavorare in squadra, per l’altra metà i corsi si terranno direttamente sulle linee di montaggio delle imprese per permettere ai ragazzi di capire in fretta le esigenze delle aziende ma anche per permettere a queste ultime di offrire opportunità di lavoro agli studenti che riterranno più meritevoli.

                                                                                                                                         Conferenza stampa affollata

Questa mattina l’ITS Valle Caudina è stato presentato nel corso di un’affollata conferenza stampa tenuta nella sala consiliare della Città di Airola. Erano presenti parecchi sindaci e amministratori e i ragazzi del Lombardi ma soprattutto una dozzina di imprese, fra le quali la Sapa, la Laer, la Okite, la Cornaglia Sud. Era presente anche Clementina Donisi, vice-presidente della Confindustria di Benevento con delega alla meccanica e titolare della Cosmind.
Durante l’evento è stato messo in rilievo che l’ITS di Airola sta partendo ad appena quattro mesi dall’ avvio del progetto. I tempi sono stati bruciati grazie alla forte richiesta delle imprese e alla collaborazione dei sindaci e delle associazioni culturali della Valle che hanno fornito una quindicina di preiscrizioni. Il territorio, insomma, questa volta non è stato indifferente.
“L’ITS fornirà energie fresche per lo sviluppo della Valle Caudina – ha detto il dottor Giuseppe Bruno, presidente della Fondazione ITS Antonio Bruno – Ed è importante sottolineare che le imprese sono una ricchezza di tutto il territorio e non solo dei loro azionisti”.
Il Presidente dell’Unione dei Comuni “Città Caudina” Enzo Pacca ha invece ribadito che “questa iniziativa è la prima di una serie che intendiamo sviluppare in Valle Caudina dove svilupperemo un Masterplan regionale. Abbiamo messo in campo un progetto sulla demografia, ad esempio.
Ora intendiamo premere l’acceleratore sulle infrastrutture a partire dalla ferrovia Cancello-Benevento”. Hanno concluso la conferenza stampa la dirigente dell’Istituto Lombardi Maria Pirozzi e la Dirigente della Regione Campania Rossella Mancinelli che ha chiesto agli studenti presenti di impegnarsi per se stessi e per il territorio della Valle Caudina per non perdere la sfida che oggi è stata lanciata.

Continua la lettura