Quantcast

Valle Caudina: arrivano cinque medici, due per Cervinara e Rotondi

di redazione
2 anni fa
7 Maggio 2019

Individuate le zone carenti, arrivano cinque nuovi medici per la Valle Caudina.

E’ stato pubblicato sul Burc, il dispositivo del presidente De Luca che rafforza la presenza dei medici di assistenza primaria.

Dovrebbe essere un numero sufficiente per mettere fine ai tanti disagi che hanno dovuto sopportare i cittadini per un lungo periodo.

In particolare, nell’ambito numero uno, del distretto di Avellino, con obbligo di studio, a Rotondi e Cervinara, sono state individuate due zone carenti, ossia, arriveranno due medici. Tre carenze, invece, sono state individuate in un ambito molto più vasto della Valle Caudina sannita che comprende i comuni di Montesarchio, Airola, Arpaia, Bonea, Moiano, Pannarano, Paolisi e Sant’Agata dei Goti. In questo caso, i medici avranno obbligo di aprire lo studio nei comuni di Sant’Agata dei Goti, Frasso Telesino e Tocco Caudio.

La carenza di medici, per troppo tempo,  ha, fortemente, penalizzati gli anziani, non autosufficienti.  Anche per sottoscrivere una semplice ricetta, infatti, era necessario recarsi in un altro paese. Senza contare le file interminabili negli studi medici. A breve, tutto questo dovrebbe finire ed anche gli stessi medici avranno un numero di pazienti ” normale” a cui poter assicurare le loro cure.

Temi di questo post