Quantcast

Valle Caudina: attenti al liberi tutti, l’allarme di De Luca

 Valle Caudina: attenti al liberi tutti, l'allarme di De Luca. Faccio appello ai nostri concittadini affinché tutti abbiano comportamenti responsabili.
di redazione
1 settimana fa
13 Gennaio 2021

Valle Caudina: attenti al liberi tutti, l’allarme di De Luca. Faccio appello ai nostri concittadini affinché tutti abbiano comportamenti responsabili. Il fatto di essere collocati in ‘zona gialla’. Se da un lato  conferma che la linea di rigore produce risultati positivi. Dall’altro  provoca effetti drammatici,. Non è un liberi tutti.

Così, in una nota, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.“Già negli ultimi giorni registriamo un incremento di ricoveri nelle nostre strutture sanitarie. Primo allarme che va segnalato a tutti.

Un allarme  che richiede il ripristino di comportamenti corretti nelle strade, nelle piazze, negli esercizi commerciali. Una settimana di comportamenti irresponsabili può trasformarsi in mesi di chiusure”, ha concluso il governatore.

E’ chiaro l’allarme di De Luca. Il rischio vanifica tutto ciò di buono che è stato fatto sin ad ora. Risulterebbero inutili anche i sacrifici.  Quelli che sono fatti durante il periodo natalizio. La sfida è quella di convivere con il virus.

Intanto,sono state ultimate ieri pomeriggio le operazioni di somministrazione della prima dose di vaccino anti-Covid al personale dell’Azienda ospedaliera San Giuseppe Moscati di Avellino.

In totale, sono  vaccinate 2028 persone. Di questi  1562 sono sanitari e 466 non sanitari, mministrativi e dipendenti di ditte esterne. I dati raccolti evidenziano una percentuale più alta di donne, in tutto 1177 persone.

Come fascia di età prevale quella compresa tra i 50 e i 59 anni (656 persone), seguita dalle fasce 40-49 anni (506), 60-69 (402), 30-39 (360), 20-29 (92) e 70-79 (12). Non si sono registrati significativi casi di reazioni avverse.

Seconda fase

Nonostante l’adesione sia stata di oltre il 90%, in queste ore si sta provvedendo a contattare tutte quelle persone che, per ragioni diverse, non si sono presentate all’appuntamento fissato per l’inoculazione.

Contestualmente, l’Azienda sta già organizzando le giornate per procedere alla somministrazione della seconda dose di vaccino. Soddisfatto il Direttore Generale, Renato Pizzuti.

Temi di questo post