Quantcast
Attualità

Valle Caudina: auguri speciali a Forze dell’Ordine, medici, infermieri e ammalati

di  Il Caudino  -  12 Aprile 2020

Sarà questa una Pasqua particolare per tutti gli italiani e anche per i cittadini caudini.

Continua la nostra quarantena, sperando che tutti la rispettino. Perché se tutti stanno a casa, presto potremo uscire tutti. Allora permetteteci di fare gli auguri a chi veglia su di noi.

Alle forze dell’Ordine: Carabinieri e Polizia oggi sono in servizio per controllare che tutti si stia a casa senza ridicole scuse. Loro non potranno godere il tepore delle cucine per compiere il loro dovere.

Auguri ai medici, infermieri, soccorritori e operatori sanitari. La loro presenza è la nostra migliore garanzia per la salute di tutti. Loro combattono davvero in prima linea, spesso in situazioni difficili e senza le adeguate protezioni. Sono i nostri veri angeli custodi.

E lasciateci fare gli auguri a tutti i sindaci caudini. Vi possono piacere o meno, possono sbagliare tanto ma solo loro che si trovano a gestire la patata bollente del Coronavirus. Spesso lasciati da soli, sono costretti a prendere decisioni non sempre popolari.

Auguri ai preti, quelli veri. Quelli che pregano per le anime dei loro figli e che, nel silenzio della loro missione e senza inutili protagonismi, aiutano chi vive in disagio.

Auguri ai volontari: protezione civile, misericordia e ci perdonino coloro che non nominiamo. Sono loro che rendono meno “pesante” la nostra ritirata nelle case.

E facciamo gli auguri a tutti gli ammalati della Valle Caudina. A chi è positivo al Coronavirus, affinchè possa al più presto riprendersi e tornare ad abbracciare le persone che ama. Agli ammalati che vivono una situazione di fragilità perché più esposti di tutti.

Auguri alle persone che oggi passeranno la Pasqua da soli perché non hanno con chi condividere. E infine auguri a tutti, sperando di rivedere la luce della speranza il prima possibile.