Valle Caudina, la 21esima vittima per covid, lo shopping e l’aperitivo

Valle Caudina, la 21esima vittima per covid, lo shopping e l’aperitivo

14 Dicembre 2020

di Redazione

Valle Caudina, la 21esima vittima per covid, lo shopping e l’aperitivo. Da una parte si piangono morti, si è in apprensione per i propri cari, si lotta per strappare qualcuno da un tragico destino e si rischia anche la vita. Dall’altra si vorrebbe vivere come se questa malattia pandemica non esistesse e alla prima occasione utile si torna schiavi dello shopping e dell’aperitivo a tutti i costi.

La Valle Caudina vive questa dicotomia come tutto il resto d’Italia. Nella giornata di ieri si sono messe in campo tantissime trasgressioni. Incuranti dei divieti si è andati a fare lo shopping natalizio da un paese all’alto e poi, per non farci mancare niente, al via gli assembramenti per il maledettissimo aperitivo.

Poi, questa mattina l’ennesima doccia fredda, un uomo di 58anni di Montesarchio ha perso la vita per il covid – 19.

Ancora una volta dobbiamo annunciare il decesso di un nostro concittadino risultato positivo al coronavirus. Cosimo Colandrea, un amico, non ce l’ha fatta: un’altra vittima, di soli 58 anni, che purtroppo dobbiamo salutare.

Un altro pezzo della nostra cittadina che se ne va, decisamente troppo presto, in un anno devastante. A Cosimo un saluto dal profondo del cuore, un abbraccio ai suoi familiari di cui mi onoro essere amico da sempre. Questo il commiato del sindaco di Montesarchio Franco Damiano.

Il 58enne è la sesta vittima di Montesarchio, solo quattro giorni fa, sempre per covid, è mancato un suo amico e suo coetaneo. In questa seconda ondata è la 21esima vittima in Valle Caudina. Per qualcuno, però, non è ancora abbastanza.

L’aperitivo, lo shopping natalizio, il cenone sono più importanti della vite umane che vengono recise, senza pieta, una ad una. Non possiamo rinunciarci e non dobbiamo, tanto queste disgrazie non ci interessano, colpiscono altri e non noi.

Valle Caudina, la 21esima vittima per covid, lo shopping e l’aperitivo

Menefreghismo, egoismo e cretinismo si mescolano insieme in un coctail letale e devastante. Delle regole e del male che possiamo arrecare agli altri non ci importa un fico secco. E stasera, prima della chiusura vediamoci per l’aperitivo, tanto la campana suona sempre per gli altri.

P.V.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST apertivo shopping vittima featured