Valle Caudina: l’autovelox sull’Appia funzionerà un solo giorno alla settimana

Valle Caudina: l’autovelox sull’Appia funzionerà un solo giorno alla settimana

3 Luglio 2021

di Redazione

Valle Caudina: l’autovelox sull’Appia funzionerà un solo giorno alla settimana. Da giorni sui social infuria la polemica sull’installazione dell’autovelox lungo la strada statale Appia. In particolare, l’apparecchio di controllo della velocità si trova nel comune di San Martino Valle Caudina, al termine della discesa di Sferracavallo a prima dell’abitato di Tufara Valle.

Accuse infondate

Come avviene sempre, quando si discutono argomenti di forte impatto sui social, piovono accuse infondate e contumelie da parte di persone che non hanno alcuna conoscenza dell’argomento. Impazza soprattutto l’accusa che il comune di San Martino Valle Caudina intende far cassa.

Il Caudino aveva dato in anteprima la notizia dell’installazione del misuratore di velocità ed ora ha chiesto le reali spiegazioni al sindaco di San Martino Valle Caudina Pasquale Pisano e al comandante della Polizia Municipale, il capitano Serafino Mauriello.

Ricordiamo che l’esigenza dell’installazione dell’apparecchio nasce a seguito dell’investimento mortale di u commerciante a Tufara Valle. Ed, infatti, il primo cittadino conferma che si tratta di uno strumento di prevenzione.

“ Non vogliamo certo tartassare i pendolari, ci spiega con estrema calma Pisano. Ma tutti sanno la necessità di dare un minimo di sicurezza alla gente di Tufara Valle. Non vogliamo piangere la scomparsa di altre persone”.

Ad entrare nel dettaglio del funzionamento è il comandante Mauriello. Ed allora ci rivela che l’autovelox funzionerà un solo giorno a settimana. Comincerà a funzionare lunedì 14 luglio e spesso servirà il sabato sera per avere dai giovani comportamenti assennati.

Sicurezza di tutti

Tutte inutili, quindi, le chiacchiere via sociale, senza contare le accuse e le offese gratuite. Lo stesso Mauriello sottolinea che si tratta di una misura per la sicurezza di tutto.

“ L’autovelox nasce da specifici accordi, ci dice il comandante,  con la polizia stradale e con la Prefettura di Avellino. Per fare cassa avremmo pensato a qualcosa di diverso. La pericolosità dell’arteria la conoscono tutti ed il sabato sera si corre ancora di più”. Conclusione l’autovelox servirà a tutelare la sicurezza anche dei figli delle persone che non hanno lesinato a sbraitare senza conoscere i fatti. Come sempre, “ Un bel tacer non fu mai scritto”.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage valle caudina Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST appia autovelox mauriello Oggi pisano