Valle Caudina, Reti di impresa, condizione per favorire la crescita

Valle Caudina, Reti di impresa, condizione per favorire la crescita

14 Luglio 2014

di Il Caudino

E’ stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania di oggi il bando per la selezione di progetti da ammettere al finanziamento del Fondo rotativo per lo sviluppo delle PMI Campane, misura “Reti d’impresa”. La misura, promossa dalla Giunta Caldoro con il coordinamento dell’assessorato alle Attività’ produttive della Regione Campania, è finalizzata al sostegno di investimenti di piccole dimensioni, attraverso l’erogazione di finanziamenti diretti a medio termine ed a tasso agevolato, per lo sviluppo e il consolidamento di reti formali di micro, piccole e medie imprese. La misura prevede una dotazione finanziaria pari a 10 milioni di euro. La gestione del Fondo Rotativo è affidata a Sviluppo Campania S.p.A., società in house della Regione Campania. Possono accedere al finanziamento le aggregazioni costituite o da costituirsi nei seguenti settori: pesca e acquacoltura; produzione primaria dei prodotti agricoli; trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli; esportazione verso paesi terzi o Stati membri o ad altre spese correnti connesse con l’attività di esportazione; costruzione navale; siderurgia, fibre sintetiche. I progetti di rete dovranno perseguire l’obiettivo di sviluppare e migliorare le funzioni condivise dall’aggregazione, ma anche rafforzare i percorsi di internazionalizzazione su mercati esteri che possano aumentare la complessiva competitività sul mercato delle imprese in rete; favorire lo scambio di conoscenze e competenze funzionali Gli investimenti inseriti nel progetto di rete devono essere relativi a beni materiali (impianti; macchinari; attrezzature); beni immateriali (software, anche finalizzati al commercio elettronico; siti web; realizzazione di show rooms virtuali; marchi, brevetti e diritti di licenza, banche dati, know how e licenze d’uso concernenti nuove tecnologie di processo o di prodotto; adesioni a sistemi di certificazione); costi di promozione e consulenza. Il bando, evidentemente, interessa anche la Valle Caudina dove le piccole e medie imprese rappresentano una buona fetta del settore economico.

Red

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST Home home valle caudina reti di impresa Stefano Caldoro