Attualità

Valle Caudina: revocato il finanziamento al Piano di Zona A04, il boicottaggio di Festa

di  Redazione  -  26 Novembre 2019

Valle Caudina. Certe storie a raccontarle non ci si crede. Eppure succedono. Capita che, a causa di due assenze immotivate, il piano sociale di zona A4 (che comprende anche i comuni di Cervinara, Rotondi, San Martino Valle Caudina e Roccabascerana) perde un finanziamento di ben 200mila euro.

Servizi sociali

Il finanziamento era destinato al progetto “Donne Smart” proposto dal piano sociale di zona per favorire il lavoro e l’inclusione sociale delle donne che vivono in difficoltà. Un progetto nobile che avrebbe potuto dare un po’ di respiro alle tante irpine e caudine che vivono tempi difficili. Il progetto, finanziato dalla Regione, era a valere sui fondi Psr.

Inaccettabile comportamento del sindaco di Avellino

Il Comune di Avellino, in quanto capofila, è stato convocato per ben due volte da Palazzo Santa Lucia per stipulare l’accordo di finanziamento e sottoscrivere l’atto di concessione del finanziamento. Prima convocazione, il comune di Avellino non si presenta, né richiede una proroga dei termini. Seconda convocazione, il municipio del capoluogo irpino diserta ancora una volta, né richiede una proroga dei termini.

La Regione, allora, dopo un ulteriore sollecito, lo scorso 15 novembre ha adottato un provvedimento di revoca del finanziamento. Niente più progetto destinato alle donne. Niente 200mila euro. Niente possibilità di occupazione e inclusione sociale per le cittadine caudine. E tutto grazie agli “impegni” del sindaco del Comune di Avellino.