Quantcast

Valle Caudina: torna il maltempo, da domani temporali e vento forte

Valle Caudina: torna il maltempo, da domani temporali e vento forte. Si inizia a registrare tempo in graduale peggioramento sull’Italia.
di redazione
3 mesi fa
20 Gennaio 2021

Valle Caudina: torna il maltempo, da domani temporali e vento forte. Si inizia a registrare tempo in graduale peggioramento sull’Italia. Da domani,  giovedì  21 gennaio, un treno di perturbazioni colpirà a raffica gran parte delle nostre regioni. Un treno che investirà anche la nostra Campania e la Valle Caudina.

Libeccio e scirocco

Antonio Sanò, fondatore del sito www.il Meteo.it, avvisa che i fronti perturbati in arrivo dall’Atlantico e pilotati da un ampio centro di bassa pressione posizionato sul Regno Unito, saranno sospinti da impetuosi venti di Libeccio e Scirocco.

Venti  che potranno soffiare con raffiche fino a 100 km/h provocando anche intense mareggiate sulle coste esposte.

Valle Caudina: torna il maltempo, da domani temporali e vento forte

“Data la provenienza delle correnti, spiega Sanò, le regioni che saranno interessate da burrasche e anche da piogge abbondanti saranno principalmente quelle tirreniche. Parliamo di  Toscana, Lazio, Campania, ma pioverà parecchio anche al Nord e in Sardegna.

Nubifragi e neveLe precipitazioni potranno assumere carattere di temporale lungo le coste e di nubifragio sulle zone a ridosso dei rilievi appenninici mentre in montagna sarà la neve a farla da padrone”. Gli intensi corpi nuvolosi che si susseguiranno a partire da giovedì continueranno a interessare l’Italia anche nel weekend e soprattutto sulle regioni centro-meridionali tirreniche.

Insomma, a quanto pare le previsioni non sembrano per nulla rassicuranti. Questo mese di gennaio 2021 ha assunto tutte le caratteristiche del periodo invernale vero e proprio. Mentre lo scorso anno fu molto più clemente.

A proposito di maltempo

E, a quanto pare le vicende di domenica sera non hanno insegnato niente a nessuno. Venti auto bloccate dalla neve in località Mafariello non hanno generato alcun nuovo rapporto di rispetto verso la montagna.

Ricordiamo che tra quelle famiglie bloccate c’era anche un neonato di soli cinque giorni. Senza un immediato intervento dei soccorsi, probabilmente, ora parleremo di vicende davvero diverse.

Fatto sta, però, che anche oggi i vigili del fuoco hanno dovuto effettuare un intervento sulle vette del Partenio. Anche oggi, un’auto con due uomini a bordo, con i loro cani. Hanno rischiato di restare bloccati

Valle Caudina: 2 anziani in trappola tra le neve del Partenio, salvati dai vigili del fuoco

L’intervento ha avuto luogo verso campo Maggiore a Montevergine. I vigili del fuoco del comando provinciale di Avellino fanno sapere che i due sono stati raggiunti con non poche difficoltà e riportati presso il Santuario di Montevergine.

Due anziani e due cani

Presso il santuario di Mamma Schiavona i due  hanno ricevuto le prime cure dal personale dei vigili del fuoco.  Parliamo di due anziani che arrivavano a Montevergine dal napoletano.

Successivamente, i caschi rossi hanno provveduto a recuperare anche i due cani, entrambi di piccola taglia che, a loro volta, erano bloccati in auto.  I due anziani signori insieme ai loro cani e alla loro auto sono stati accompagnati presso la sede del Comando VVF di via Zigarelli.

Avventura e  timore

A questo punto, una volta al sicuro e rifocillati, gli anziani hanno atteso che arrivassero i loro parenti. L’avventura ed il timore li avevano molto provati e non se la sentivano di guidare sino  a loro comune del napoletano.

Ci auguriamo che queste ennesimo salvataggio possa essere di monito per chi, in questi giorni, dovesse decidere di avventurarsi sulle cime della catena del Partenio. In montagna, si trova neve in grande quantità.

Il rischio di restare bloccati è grande. Con l’aggravante che le temperature sfiorano lo zero, durante il giorno e scendono tantissimo durante le ore notturne.

Temi di questo post