Logo

Valle Caudina, turismo sul Partenio

18 Novembre 2014

Valle Caudina, turismo sul Partenio

La foto è stata scattata domenica scorsa, a Piano di Lauro, una delle località più incantevoli e suggestive della catena del Partenio, che ricade nel territorio del comune di Cervinara. Testimonia un fatto molto importante, che, però, viene sottovalutato e non messo a regime. Il turismo tra i nostri monti è possibile anche in autunno e d’inverno. Un po’ come avviene nelle località più rinomate. Intendiamoci, qui non ci sono piste da sci, parliamo di un’altra montagna, quella fatta di colori da scoprire, di sentieri da percorrere, di fatica, ma poi anche di ristoro. Queste persone, che vedete ben coperte, hanno preso parte al raduno Briganti, Tartufi e Vino, giunto alla nona edizione e organizzato da Mauro De Lucia e Luigi Miele. Si tratta di due appassionati della montagna, soprattutto del Partenio, che hanno chiamato a raccolta persone come loro. Hanno risposto in tanti, dando vita ad una meravigliosa giornata, anche se il cielo era coperto e faceva freddo. Il loro esempio, probabilmente, dovrebbe essere per così dire istituzionalizzato. Non solo, i comuni che sono alle pendici del Partenio potrebbero organizzare proprio durante questi raduni delle attrattive per non fare andare via coloro che arrivano. E, proprio, in quelle occasioni far conoscere la bellezza dei nostri borghi, dei palazzi, dei monumenti, delle chiese o anche solo del paesaggio. Insomma, la montagna potrebbe diventare un grande motivo di attrazione, per una Valle che si trova a soli 40 minuti da Napoli. Da anni, si parla di mettere a sistema le nostre peculiarità, ora il tempo a nostra disposizione è diventato davvero poco, perché altri territori non si faranno sfuggire queste ghiotte occasioni, che sono finanziate anche dai fondi europei. Basta crederci e tutti i fine settimana si potrebbero ripetere manifestazioni come Briganti, Tartufi e Vino.

P. V.