Valle Caudina, un rientro nell’anno senza estate

Valle Caudina, un rientro nell’anno senza estate

7 Settembre 2014

di Il Caudino

E’ che non dovrebbe esistere il ritorno alla normalità; puoi amare la tua Terra in maniera viscerale, ma la paura di tornarci, sapendo che non è cambiato niente, o che non sei stato abbastanza attento da percepire il vento del cambiamento, alle volte è forte davvero. L’estate dell’anno senza estate è passata in fretta, ed il tormentone de “l’estate sta finendo/un anno se ne va/sto diventando grande/lo sai che non mi va” sembra attuale mica-tanto… E’ che torni, con un po’ di sole sulla pelle ed il sale tra i capelli, con la voglia che la tua Valle ti sorprenda, e tutto ti sembra immobile, maledettamente normale. “Qualcuno è vivo/per fortuna”…  Associazioni culturali volte a far rivivere la memoria storica del tuo Paese, manifestazioni dii giovani impegnati, folklore (inteso come “espressioni di vita associata degnamente tramandate) e sorrisi ti fanno sperare che possa sempre esistere qualche forma di vita dove non hai saputo guardare. “Qualcuno è morto”. E’ morto il lavoro, la voglia di fare. Muore lentamente la speranza che la burocrazia si metta a servizio dei più deboli. Muore il domani, mentre qualche saccente abbastanza scolarizzato da essere insapiente si esercita a portare acqua al suo mulino. Qualcuno è morto dentro, qualcun altro è stato sorpreso dalla morte, qualcuno se l’è cercata, e Le ha dato una grossa mano. Forse, perché nella mano della morte c’è sempre un po’ di mano degli uomini; alle volte, di uomini armati, altre, di uomini che non accettano di essere inermi e soli in un mondo così grande, tante altre volte (troppo  spesso) di uomini che stanno a guardare gli altri uomini perdere la vita, senza far niente, malgrado il loro ruolo nel mondo sia dare agli altri una vita quanto più dignitosa possibile. Il  ritorno alla normalità è duro, se uno avrebbe voluto trovare, al proprio ritorno, tutta n’ata storia da raccontare, e si ritrova a raccontare sempre le stesse storie.

Rosaria Ruggiero
gentedistratta.it

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST cervinara estate Home valle caudina