Cronaca

16enne muore in uno scontro tra moto e auto

16enne muore in uno scontro tra moto e auto

16enne muore in uno scontro tra moto e auto. Scontro auto-moto muore a 16 anni. Violento incidente stradale oggi pomeriggio sulla Strata Statale per Agerola. Nello scontro tra una moto e un’auto è morto, purtroppo, il ragazzo di 16 anni, Catello Longobardi, che era alla guida del mezzo a due ruote.

Il giovane era originario di Castellammare di Stabia. L’incidente è avvenuto all’altezza della curva per Sigliano, nel territorio del Comune di Gragnano. Ancora da chiarire la dinamica di quanto accaduto.

Immediato l’intervento dei Carabinieri della Compagnia di Castellammare di Stabia e degli agenti della Polizia Municipale di Gragnano. Secondo le prime ricostruzioni, i due veicoli si sarebbero scontrati frontalmente.

Il ragazzo, secondo i primi rilievi, era alla guida di un motorino e viaggiava in direzione Gragnano, quando ha impattato frontalmente con l’auto che arrivava dal senso opposto.

Sbalzato per diversi metri

Nello scontro auto-moto, il giovane sarebbe sbalzato per diversi metri sull’asfalto. Nella caduta potrebbe aver battuto la testa violentemente sul suolo. L’impatto gli sarebbe stato fatale.

Immediato è l’intervento dei soccorsi con l’ambulanza del 118 che ha trasportato il giovane ferito presso l’ospedale “San Leonardo” di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, in codice rosso, dove, però, nonostante l’intervento del personale sanitario, il ragazzo è morto.

Non è escluso che per ricostruire la dinamica dell’incidente st5radale che ha portato allo scontro auto-moto, possano essere utilizzate eventuali immagini prese dalle telecamere di videosorveglianza pubbliche e private presenti nella zona.

Le indagini sono affidate agli uomini dell’arma dei carabinieri di Castellammare di Stabia e proseguiranno anche con l’interrogatorio dell’altra persona alla guida dell’altra vettura coinvolta nell’incidente.

Due ragazze com il vizio del furto beccate dai carabinieri
Carabinieri
Due ragazze com il vizio del furto beccate dai carabinieri
Prende a martellate il figlio disabile e poi si suicida
disabile
Prende a martellate il figlio disabile e poi si suicida