41enne. padre di 4 figli, perde la vita in un incidente

41enne. padre di 4 figli, perde la vita in un incidente

18 Dicembre 2021

di Redazione

41enne. padre di 4 figli, perde la vita in un incidente. Dramma nella notte lungo la statale 90 bis, dove Luigi Mazzeo, un 41enne di Paduli, sposato e padre di quattro figli, ha perso la vita in un incidente. Lo riporta Ottopagine Benevento.

Svincolo di Buonalbergo41

Tutto è accaduto al km 18, all’altezza dello svincolo di Buonalbergo, mentre mancavano una ventina di minuti alll’una: secondo una prima ricostruzione, e per cause in corso di accertamento, l’uomo, dipendente di un’azienda che opera nel settore energetico, avrebbe perso il controllo della Smart che guidava.

L’auto è uscita dalla carreggiata e si è ribaltata in un campo. Niente da fare per il 41enne, inutili i soccorsi. Sul posto 118, vigili del fuoco, carabinieri e il soccorso stradale Boscia.

Infiammata preoccupante del Covid in Campania

De Luca, Covid: in Campania infiammata contagi impressionante. “C’è una infiammata preoccupante di contagi Covid, una maledetta accelerata di diffusione, siamo nel pieno della quarta ondata, dobbiamo riaprire le terapie intensive”.

Lo annuncia il governatore della Campania Vincenzo De Luca, nel corso della consueta diretta web del venerdì pomeriggio. “Siamo al punto – spiega il presidente della Regione – che se continua questa ondata dovremo chiudere reparti ordinari e riaprire i reparti di terapia intensiva”.

Il presidente della Regione Vincendo De Luca ha anche tenuto a ribadire che, se non ci saranno controlli a Natale e Capodanno, a gennaio si rischierà di chiudere nuovamente tutto.

Riaprono i Covid Center modulari in Campania

“Ieri – aggiunge De Luca – ho dato indicazione ai direttori generali di riattivare i posti di terapia intensiva a cominciare dagli ospedali modulari che abbiamo realizzato”. Saranno riattivati, quindi, “i 70 posti di terapia intensiva del Covid Center modulare dell’Ospedale del Mare – ha chiarito sempre De Luca – e poi quelli di Caserta e Salerno”.

“Ieri – conclude l’ex sindaco di Salerno – abbiamo avuto in Italia 40mila vaccinati di cui molti con prima dose. Si conferma che c’è una ripresa della campagna anche se da ieri cominciamo ad aver un dato estremamente preoccupante.

Aumenta la diffusione del contagio ad un ritmo impressionante. Un aumento che è dell’ordine del 200-300% di contagi. Ci stiamo avvicinando anche in Italia, se pure con ritardo, ai livelli che registriamo in altri paesi in Europa.

C’è da augurarsi che il livello elevato di vaccinazione ci salvaguardi da effetti pesanti ma siamo di fronte ad una fiammata di contagio estremamente preoccupante. Siamo di nuovo in una situazione di grave emergenza”.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST 41enne incidente Oggi Padre