Cronaca

Airola: accusato di maltrattamenti alla moglie e resistenza a pubblico ufficiale, scarcerato 51enne

Airola: accusato di maltrattamenti alla moglie e resistenza a pubblico ufficiale, scarcerato 51enne

Airola: accusato di maltrattamenti alla moglie e resistenza a pubblico ufficiale, scarcerato 51enne. Si è tenuta dinanzi al GIP di Benevento, Dott.ssa Camerlengo, l’udienza di convalida dell’arresto a carico del 52 enne di Airola accusato di maltrattamenti aggravati nei confronti della moglie, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, difeso dall’avvocato Vittorio Fucci.

L’indagato che era sottoposto agli arresti domiciliari, a seguito dell’arresto in flagranza avvenuto domenica sera scorsa, ad opera dei carabinieri di Airola, ha scelto di non avvalersi della facoltà di non rispondere e durante l’interrogatorio ha fornito la propria versione dei fatti negando ogni addebito e fornendo interessanti elementi a confutazione della tesi accusatoria, che ha respinto decisamente.

All’esito dell’udienza, il GIP, accogliendo le argomentazioni difensive dell’avvocato Fucci, lo ha rimesso in libertà. Il PM aveva chiesto l’applicazione degli arresti domiciliari.

Denuncia fantomatici prelievi sul suo conto, 37enne denunciato. “Simulazione di reato”: è questa l’accusa di cui dovrà rispondere un 37enne, denunciato dai Carabinieri della Stazione di Frigento. L’indagine prende spunto dalla denuncia sporta dallo stesso contro ignoti per indebito utilizzo della carta di credito a lui in uso.

L’attività sviluppata dai Carabinieri, estrinsecatasi attraverso l’acquisizione di utili informazioni nonché di video dalle telecamere di sorveglianza, permetteva di acclarare che i prelievi di denaro contante, denunciati come sconosciuti, erano stati in realtà effettuati dal giovane al fine di ottenere un indebito rimborso dall’istituto di credito.

Alla luce delle evidenze emerse, a suo carico è scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Intervento dei  vigili fuoco

I Vigili del Fuoco di Avellino subito dopo le ore 07’00 di oggi 20 ottobre sono intervenuti sull’autostrada A – 16, Napoli – Canosa, in direzione Canosa al Km. 65,900, nel territorio del comune di Venticano, per un incendio di un mezzo pesante in transito che trasportava Sanitari.

Le fiamme che hanno avvolto il semirimorchio sono state spente mettendo in sicurezza l’area. Il conducente che era partito da Montemarano ed era diretto a Bari, non ha subito conseguenze tranne un comprensibile spavento.

I Vigili del Fuoco di Avellino, alle ore 00’35 della notte appena trascorsa, sono intervenuti nel territorio del comune di Quadrelle, in via Cardinale, per un incendio che ha riguardato un’autovettura in sosta. Le fiamme che hanno avvolto il veicolo sono state spente e non si sono registrati ulteriori danni.

Due ragazze com il vizio del furto beccate dai carabinieri
Carabinieri
Due ragazze com il vizio del furto beccate dai carabinieri
Prende a martellate il figlio disabile e poi si suicida
disabile
Prende a martellate il figlio disabile e poi si suicida