Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Aizza il cane contro i passanti e aggredisce i carabinieri

Pubblicato il 21 Dicembre 2022 - 16:35

Aizza il cane contro i passanti e aggredisce i carabinieri

Aizza il cane contro i passanti e aggredisce i carabinieri. I Carabinieri della Compagnia di Baiano hanno tratto in arresto un 28enne del posto per violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

È accaduto domenica mattina, nei pressi della stazione ferroviaria di Baiano: il giovane avrebbe aizzato un cane di grossa taglia contro i passanti prima e contro i Carabinieri dopo, seminando il panico. Nel trambusto, per evitare che la situazione degenerasse, qualcuno ha chiamato le Forze dell’Ordine.

Sul posto è arrivata una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile: invitato a mantenere la calma, per tutta risposta l’esagitato ha aggredito e minacciato i Carabinieri.

Grazie alla preparazione e alta professionalità del militare fatto segno dell’aggressione (che comunque è stato ferito, fortunatamente in modo non grave) e all’immediato intervento del collega, l’azione non ha prodotto più gravi conseguenze.

Una volta bloccato in un contesto di piena sicurezza e scongiurata dunque la possibilità di gesti inconsulti, il 28enne è stato condotto in Caserma e, su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, sottoposto agli arresti domiciliari. All’esito del rito direttissimo celebrato nella mattinata di ieri, il Giudice ha applicato nei confronti del predetto la pena di mesi 10 di reclusione.

47enne in arresto per possesso di droga

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Avellino hanno tratto in arresto un 47enne del posto per “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.

Lo stesso, all’esito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di circa 400 grammi di marijuana già essiccata, di una piantina dell’inconfondibile vegetale nonché di un bilancino di precisione e di una lampada irradiante una luce che stimola il ciclo vegetativo delle piante, frequentemente utilizzata per le coltivazioni di cannabis in ambienti chiusi.

Quanto rinvenuto è stato sequestrato e il 47enne, già noto alle Forze dell’Ordine, dichiarato in arresto e, su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di comparire dinnanzi al Giudice per essere giudicato con rito direttissimo

Continua la lettura