Politica

Arpaia: i Nas chiudono la mensa scolastica

Arpaia: i Nas chiudono la mensa scolastica

Arpaia. Arrivano i carabinieri dei Nas, Nucleo Anti- Sofisticazione di Salerno, e al termine di una attenta ispezione condotta in collaborazione con gli ispettori dell’Asl di Benevento, distretto di Montesarchio, hanno sospeso il servizio mensa per i bambini della scuola dell’infanzia e per i ragazzi delle medie di Arpaia. I problemi riscontrati nell’ispezione riguardano il modo di trasportare gli alimenti. Il servizio, infatti, è gestito da un ristorante del posto e quotidianamente per cinque giorni la settimana, vengono trasportati sino a scuola i pasti per i bimbi delle materne. Per i ragazzi delle medie, invece, il servizio funziona solo due giorni la settimana, ossia, il martedì ed il giovedì quando viene attuato il tempo prolungato. Il servizio, al momento, è stato sospeso per oggi e domani, poi ci sarà il week end festivo, ed il ristorante avrebbe tutto il tempo ed i modi per rispondere ai rilievi che sono stati avanzati. I Carabinieri hanno esaminato anche la documentazione con la quale il comune ha assegnato il servizio non trovando alcun riscontro da effettuare. Ora è proprio la Giunta comunale che sta attendendo l’evolversi degli eventi. Il sindaco D’Ambrosio e i suoi assessori vogliono capire se il ristorante riuscirà a rispondere in tempo utile ai rilievi che sono stati mossi, altrimenti, il servizio dovrà essere affidato ad altri. Dalla casa comunale, fanno sapere che l’ispezione non ha trovato nulla di preoccupante o anomalo per l’igienicità e la qualità degli alimenti e che la giunta sarà molto attenta al rispetto di tutte le norme. La notizia è stata accolta con preoccupazione dai genitori, soprattutto da quelli che frequentano la scuola dell’infanzia. Anche loro, sono in attesa per capire come si potrà risolvere la situazione. Intanto, domani i bimbi non mangeranno a scuola. Per i ragazzi delle medie, invece, non ci saranno variazioni, in quanto domani non avevano in programma il tempo prolungato.

Peppino Vaccariello