Word of Sport

Assolto il giostraio di Airola

Si conclude una lunghissima vicenda giudiziaria
sei in  valle caudina

3 settimane fa - 12 Novembre 2021

Assolto il giostraio di Airola. La Corte di Appello di Napoli, I sezione, accogliendo la tesi degli Avvocati Vittorio Fucci e Anna Corraro, ha assolto Antonio Esposito, di 53 anni.

Condanna a sei mesi di reclusione

In questo modo viene  riformata a sentenza del Tribunale di Benevento che lo aveva condannato a 6 mesi di reclusione per lesione gravissime e invalidanti subite da un suo dipendente nell’ambito dell’attività di giostraio.

La sentenza della Corte di Appello fa seguito a quella della Suprema Corte di Cassazione, che, accogliendo il ricorso dell’Avvocato Vittorio Fucci, aveva annullato la precedente sentenza della Corte di Appello di Napoli che confermava quella di condanna del Tribunale di Benevento.

Il nuovo processo davanti altra corte

A seguito dell’annullamento con rinvio pronunciato dalla Suprema Corte, il nuovo processo si è svolto innanzi ad una diversa Sezione  della Corte di Appello che ha assolto l’Esposito.Come si ricorderà nel settembre del 2009, in occasione dei solenni festeggiamenti in onore della Madonna SS. Addolorata di Airola, alla quale gli airolani sono particolarmente devoti, veniva allestito un parco giochi dall’imprenditore Esposito, nella piazza Caduti di Nassiriya.

Nell’occasione un dipendente dell’Esposito, di nazionalità straniera, veniva travolto da un trenino di un “mini ottovolante bassotto”, riportando lesioni gravissime ed invalidanti, che comportarono il sequestro dell’attrezzatura e l’imputazione a carico dell’Esposito di lesioni gravissime per violazione delle leggi antinfortunistiche. Dopo una lunga epopea giudiziaria, l’Esposito è stato assolto.

Assolto il giostraio di Airola
TEMI DI QUESTO POST airola assolto giostraio Oggi