Cronaca

Avvocato 36enne si toglie la vita

Avvocato 36enne si toglie la vita

Avvocato 36enne si toglie la vita.Si è lasciato cadere nel vuoto della sua abitazione ad Agropoli decidendo cosi di farla finita in una mattinata  di primavera.  A compiere l’estremo gesto è stato un avvocato di appena 36 anni. Il professionista aveva perso, di recente, entrambi i genitori e non ha mai superato questo trauma.

L’impatto al suolo è stato violento, ma l’avvocato non è morto sul colpo. I vicini si sono accorti di cosa era successo ed hanno dato subito l’allarme. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 che hanno trasportato il 36enne all’ospedale di Vallo della Lucania.

Una volta in ospedale, il professionista è stato sottoposto ad un intervento delicatissimo. Purtroppo, poco dopo l’operazione il 36enne è spirato, per lui non c’era più nulla da fare.

Dopo la fine dell’isolamento si sta assistendo ad un aumento esponenziale di suicidi e tentativi di farla finita. Non si può generalizzare, ogni caso ha una propria storia, ma i numeri parlano chiaro. E’ come se, restare chiusi in casa dava una certa rassicurazione a tante persone deboli psichicamente. Ora è necessario fare i conti con la nuova realtà e non tutti ci riescono.