Quantcast

Bio Sfogliatine al Sesamo, allarme del Ministero

Bio Sfogliatine al Sesamo, allarme del Ministero. Ennesima allerta alimentare riguardante un prodotto contenente sesamo quella pubblicata sul sito ufficiale del Ministero della Salute
di redazione
1 settimana fa
22 Febbraio 2021
Bio Sfogliatine al Sesamo, allarme del Ministero

Bio Sfogliatine al Sesamo, allarme del Ministero. Ennesima allerta alimentare riguardante un prodotto contenente sesamo quella pubblicata sul sito ufficiale del Ministero della Salute.

Sono stati ritirati dal commercio diversi lotti delle Bio Sfogliatine al Sesamo di Fiorentini a causa di un rischio chimico. Sul sito ufficiale del dicastero la data di pubblicazione del richiamo è quella del 20 febbraio 2021.

Tuttavia sull’avviso di richiamo vero e proprio la data effettiva dei controlli è molto antecedente: si parla del 18 dicembre 2020. Come già accaduto nelle precedenti occasioni, l’allerta è legata al “superamento dei limiti comunitari di ossido di etilene”.

La denominazione di vendita esatta del prodotto interessato dal richiamo è Bio Sfogliatine al Sesamo, il marchio del prodotto è Fiorentini e il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è Fiorentini Alimentari S.p.A.

Con sede in via Marco Biagi 8 a Trofarello (TO). Anche il marchio di identificazione dello stabilimento o del produttore è Fiorentini, mentre il nome del produttore è Birko s.r.l., con sede dello stabilimento in via Marco Biagi 6 a Trofarello (TO).

I lotti

Il prodotto interessato è venduto in confezioni da 200 grammi con i numeri di lotto 60/143049, 60/152840, 60/164351, 60/192674, 20/89466, 20/112110, 20/116083, 20/133713, 20/141334, 20/192565, 20/229328, 20/270211 e 20/274021.

E i termini minimi di conservazione 09/04/2021, 03/06/2021, 01/07/2021, 17/07/2021, 10/08/2021, 11/08/2021, 16/09/2021, 02/10/2021 e 27/10/2021.

Nell’avviso, non ci sono avvertenze particolari, ma in questo caso il consiglio è sempre quello di non consumare i numeri dei lotti in questione se li si hanno in casa o se sono acquistati in negozio.

Numerosi prodotti richiamati per la presenza di ossido di etilene oltre i limiti. Sono numerosi i prodotti ritirati dal mercato nell’ultimo periodo a causa della presenza di ossido di etilene oltre i limiti di legge.

L’ossido di etilene è un gas disinfettante che è adoperato per evitare la formazione di muffe. L’utilizzo è proibito in Europa, ma non in India, Paese di provenienza di alcuni lotti di semi di sesamo utilizzati poi anche qui in Italia per la produzione di diversi prodotti.

A lungo termine e ad alti dosaggi, l’ossido di etilene può risultare cancerogeno. A temperatura e pressione ambiente è un gas incolore dall’odore etereo dolce, estremamente infiammabile, molto irritante e tossico per inalazione, esplosivo se mescolato all’aria.

Temi di questo post