Cervinara: addio a Giovannina Zullo, la matriarca con un cuore da ragazza

Il mese scorso aveva compiuto 101 anni

Redazione
Cervinara: addio a Giovannina Zullo, la matriarca con un cuore da ragazza
Cervinara: addio a Giovannina Zullo, la matriarca con un cuore da ragazza

Cervinara: addio a Giovannina Zullo, la matriarca con un cuore da ragazza. Il mese scorso aveva compiuto 101 anni. Un secolo ed anno di vita, trascorsi tutti con una invidiabile lucidità, con un’eterna curiosità, retta da una incrollabile fede e circondata dal grande amore dei suoi figli, dei nipoti e dei pronipoti.

La scomparsa di Giovannina Zullo

Cervinara piange la scomparsa della signora Giovannina Zullo, vedova Crisci, diventata nel corso degli anni una vera e propria matriarca. Una di quelle fiere ragazze del secolo scorso che tanto hanno contribuito allo sviluppo delle nostre terre. Un secolo ed un anno di vita iniziato nel 1923, primo anno della dittatura fascista, passato  per la seconda guerra mondiale, per il boom economico, per il terremoto, per il crollo del muro di Berlino, sino ad arrivare nel pieno del terzo millennio, era delle tecnologie e vivendo anche i tristi momenti della pandemia

------------

I dolori ed i momenti difficili per questa arzilla centenaria non sono certo mancati. Ma li ha saputi sempre affrontare con la forza del lavoro e la grande fede che l’ha sempre animata. Nel 2002 ha perso l’amato marito Giuseppe Crisci e da quel momento si è concentrata ancora di più su figli, nipoti ed anche pronipoti.

Era fortemente radicata nel borgo Joffredo- Castello. Anche se, con l’incalzare dell’età, aveva dovuto cedere e trasferirsi a casa della figlia Enza e del genero Tonino Musto che le voleva bene come una mamma.

Quando a loro volta, i due si recavano dai figli in Alta Italia a seguirla ed accudirla erano le altre due figli Maria Felicia e Maria Rosaria. L’unico maschio della famiglia si è trasferito da anni in Veneto, ma raggiungeva l’amata mamma ogni volta che poteva. Una famiglia granitica che hanno saputo riempire di affetto e di coccole la signora Giovannina, riscaldando la sua serena vecchiaia.

Ha deciso di andare via la vigilia della Santa Pasqua. Per lei così credente, probabilmente, l’ennesimo atto di fede nella resurrezione delle anime.  Il feretro si trova presso la casa mortuaria Ricci in via San Cosma a Cervinara, mentre le esequie si svolgeranno lunedì primo aprile presso la chiesa di San Nicola di Bari a Joffredo. Il Caudino ed il suo direttore si stringono al dolore di tutti i familiari. In omaggio alla signora Giovannina abbiamo deciso di pubblicare la foto del suo ultimo compleanno