Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Cervinara: addio all’ex senatore Francesco De Notaris, nipote di don Ciccio

Pubblicato il 28 Ottobre 2021 - 22:31

Cervinara: addio all’ex senatore Francesco De Notaris, nipote di don Ciccio

Cervinara: addio all’ex senatore Francesco De Notaris, nipote di don Ciccio. Aveva lo stesso nome e cognome dello zio che è stato uno storico medico di Cervinara. E, quando don Ciccio era in vita, spesso veniva a Cervinara.

L’ex senatore

È morto all’età di 77 anni l’ex senatore Francesco De Notaris, coordinatore delle Assise di Napoli e del Mezzogiorno d’Italia fondate nel 1991 da Gerardo Marotta e Antonio Iannello.

In Parlamento era stato durante la XII Legislatura, dal 1994 al 1996 (nel collegio 11 – Castellammare di Stabia), esponente del movimento “La Rete”, espressione della sinistra e dalla forte caratterizzazione antimafia, di cui era stato coordinatore regionale in Campania.

Nato a Roma nel 1944 ma residente a Napoli, l’ex senatore era il padre dell’attore, sceneggiatore e regista Marco Mario De Notaris. Il decesso oggi, 28 ottobre.

La battaglia sul centro storico

Da sempre molto attivo nella lotta per i diritti umani, De Notaris si è reso protagonista negli anni di diverse battaglie. Tra queste, quella condotta con le Assise per la salvaguardia del centro storico di Napoli, contro la gestione dei rifiuti in Campania e per il recupero e la riqualificazione di Napoli Est e delle periferie e per il quartiere Bagnoli dopo la dismissione dell’Italsider.

Professore di scuola e sindacalista, nel corso della sua carriera politica è stato capogruppo in Commissione Affari Costituzionali e Difesa e ha fatto parte della presidenza nella Commissione di Indirizzo e Vigilanza sui servizi radiotelevisivi.

È stato tra i primi a presentare interrogazione sulla morte della giornalista Rai Ilaria Alpi e del cameraman Miran Hrovatin, uccisi in Somalia, ed ha presentato il disegno di legge sull’obiezione di coscienza al servizio militare.

Cervinara: addio all’ex senatore Francesco De Notaris, nipote di don Ciccio

Era vice segretario nazionale vicario dell’associazione “Antonino Caponnetto”. Le Assise di Palazzo Marigliano lo ricordano con una nota.    Francesco De Notaris è stato uno dei pochissimi parlamentari che negli ultimi 40 anni hanno onorato il Parlamento ponendosi a servizio esclusivo dell’interesse pubblico.

Si è speso senza risparmio nel tentativo di ottenere dal potere istituzionale un ascolto quasi sempre negato. La raccolta di scritti collettanei su Napoli, da lui curata per le Assise, ne testimonia la buona fede e lo spirito di speranza in un futuro perfettibile, nonostante tutto.

Incrollabile spirito di servizio

Il suo incrollabile spirito di servizio lo poneva lontano dai tanti che al contrario ricoprono incarichi istituzionali per puro interesse personale. Era anche un giornalista pubblicista e quando passava per Cervinara non mancava mai unasua visita in redazione. (Fonte Fanpage)

Continua la lettura