Quantcast
Cervinara

Cervinara: cosa farà ALeS da grande? Parteciperà alle prossime elezioni?

di  Redazione  -  11 Febbraio 2020

” 75 anni dal voto alle donne, esperienze politiche delle donne in Valle Caudina”.

 

E’ questo il tema del convegno che si svolgerà giovedì 13 febbraio, alle ore 19,00, nella sala conferenze del nostro giornale, in piazza Municipio a Cervinara. Si tratta di un’iniziativa di ALeS , acronimo dell’associazione Ambiente, Sviluppo e Solidarietà, presieduta da Paolo Huner.

 

 

Sul tema, dopo l’introduzione di Giovanna Monetti, rappresentante dell’associazione, relazionerà Maria Felicia Crisci.

 

L’associazione ha il merito di star riportando il dibattito politico- culturale nel nostro paese, dopo anni in cui sembrava che alcuni temi non si dovessero o potessero più affrontare. Si tratta di incontri partecipati, con temi interessanti e con relatori di un grande spessore.

 

Oltre a questi momenti pubblici. i componenti di ALeS, che ha una sede in via Carlo Del Balzo, si riuniscono spesso anche per analizzare e dibattere questioni locali. Insomma un’associazione viva che arricchisce il dibattito politico- culturale in un ambiente asfittico e refrattario. Diciamo anche che si tratta di un’associazione radicata a sinistra, cosa che non è stata mai nascosta da coloro che ne fanno parte, ci mancherebbe altro.

 

A questo punto, però, è lecito chiedere cosa farà da grande ALeS? Resterà un’associazione culturale o si prepara a trasformarsi in un soggetto politico vero e proprio? E se ciò dovesse essere con quali forze intende allearsi in vista delle elezioni comunali?

 

Queste domande le abbiamo rivolte, più volte, ai rappresentanti dell’associazione, ricevendo sempre come risposta che, al momento, un’eventuale discesa in campo non era all’ordine del giorno. Non solo, come ci hanno ancora spiegato, l’iniziativa di una sorta di rassemblement del centro sinistra, di cui ALeS potrebbe fare parte, dovrebbe essere presa dal partito democratico.

 

E’ il caso di ricordare, però, che affermare una cosa del genere vuole anche dire non voler prendere atto di cosa sia il Pd a Cervinara. E’ un partito diviso in diverse anime, dove non si è mai voluta fare un’azione seria di chiarificazione al proprio interno. Ricordiamo che a Cervinara fa politica l’ex segretario provinciale del partito e neanche lei ha le idee tanto chiare.

 

Nel 2010 era all’interno di una lista che si opponeva all’attuale sindaco Tangredi, cinque anni dopo, invece, la ritroviamo con l’attuale primo cittadino di cui per cinque anni è stata la sua vice.  Dicono che i rapporti tra i due si siano incrinati da anni, ma lei non ha mai lasciato l’incarico, ma questa è un’altra storia.

 

La domanda resta cosa farà ALeS da grande ?