Attualità

Cervinara: due anni di reclusione per un giovane 23enne

di  Redazione  -  11 Aprile 2018

Patteggiamento a 2 anni di reclusione e 600 euro di multa con pena sospesa per il 23enne M.F. di Cervinara, reo confesso e accusato in concorso con M.M. di origine marocchina, di tentata rapina aggravata dalla minaccia di un accoltellamento e lesioni personali ai danni di una minorenne di Benevento. Il gup del Tribunale di Benevento dott. Flavio Cusani ha accolto in pieno la richiesta di patteggiamento avanzata dalla difesa del 23enne cervinarese, rappresentata dall’avvocato Michele Florimo del foro di Avellino, con il consenso del pubblico ministero, mentre è stato rinviato a giudizio il complice marocchino. L’udienza di questa mattina scaturisce da una vicenda che risale a maggio 2015 ed avvenuta a Benevento. Agenti della polizia di stato avevano fermato i due imputati mentre si davano alla fuga a seguito della richiesta di intervento fatta da familiare della giovane vittima ed a seguito di accertamenti si era appurato che i due prevenuti avevano tentato di impossessarsi del cellulare della ragazzina, dopo averla pedinata, le sbarravano la strada e le afferano un polso con violenza, intimandole di consegnargli il telefono cellulare sotto minaccia di accoltellarla. La vittima riusciva a divincolarsi e accompagnata in pronto soccorso le veniva diagnostica una lesione al polso. I due dopo essere stati arrestati venivano tratti a giudizio. Oggi è arrivata la decisione del gup.