Cervinara: guerriglia urbana in pieno centro. Controlli carenti

Cervinara: guerriglia urbana in pieno centro. Controlli carenti

2 Maggio 2022

di Redazione

Cervinara: guerriglia urbana in pieno centro controlli carenti. Liberi di devastare, di terrorizzare ed anche liberi di ammazzare. Se, infatti, il cilindro di metallo, estirpato da un cesto dei rifiuti della villa comunale e lanciato sulla folla, avesse colpito qualcuno alla testa, lo avrebbe potuto anche uccidere.

Scene da guerriglia urbana

E, mentre nella centralissima via Roma a Cervinara, si assisteva a scene da guerriglia urbana, nessuno era disponibile per intervenire.

E’ di una gravità assoluta quello che è avvenuto nella notte tra sabato e domenica a Cervinara. A quanto pare, un gruppo di ragazzi di qualche centro della provincia di Caserta, ha innescato prima una rissa e poi hanno scatenato una vera e propria caccia all’uomo. Sullo sfondo ci potrebbe essere anche un episodio di natura xenofoba perchè il ragazzo che hanno tentato di linciare è di origini extracomunitarie.

Ma al di là dei motivi della rissa e del pestaggio, è necessario segnalare la gravità della carenza di controlli . Polizia e carabinieri sanno bene che i sabato notte a Cervinara ci sono tantissimi ragazzi in giro. Come mai non si provvede ad  almeno una postazione fissa?

Ci chiediamo se il prefetto di Avellino Spena sia informata di quello che avviene nel centro caudino. Era stata lei ad assicurare una maggiore presenza delle forze dell’ordine dopo l’omicidio di Nicola Zeppetelli. Passate poche settimane, i controlli sono svaniti come neve al sole.

Non solo, qualcuno sabato notte, veramente preoccupato per quello che stava avvenendo ha provveduto ad informare alle forze dell’ordine. Innanzitutto ha telefonato alla polizia, dall’altro capo hanno risposto semplicemente che non avevano un’auto a disposizione per intervenire. Come dire, andiamo proprio bene, non prevedere una pattuglia notturna, sembra una follia. Così, sono stati avvisati i carabinieri, a loro volta impegnati altrove, sono arrivati a Cervinara quando tutto era oramai finito.

Si aspetta il morto?

Cosa deve succedere per avere dei normali controlli notturni in un paese che durante i fine settimana ospita migliaia di giovani? Ci deve scappare il morto? Se si aspetta questo, nella notte tra sabato e domenica ci siamo andati vicino. Noi, invece, aspettiamo un intervento immediato del Prefetto Spena.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cervinara Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST forze dell'ordine guerriglia Oggi urbana