Quantcast

Cervinara: il figlio ruba ed il padre corre a restituire la somma portata via e a scusarsi

12 mesi fa
10 Ottobre 2019
di redazione

Cervinara. Non nuota certo nell’oro, per far vivere dignitosamente la famiglia passa lunghi periodi di lavoro all’estero.  Eppure ha restituito tutto quello che il figlio aveva rubato, anzi, avrebbe dato anche di più per cancellare quell’onta.

Furto

La scorsa settimana vi abbiamo dato conto del furto del salvadanaio al Caffè Trescine che si trova in piazza Municipio a Cervinara.

Questa mattina il titolare Massimo Fantasia ci ha raccontato l’evolversi della situazione. Il ladro, grazie alle immagini del circuito di videosorveglianza interno al locale è stato identificato e denunciato. Il furto è avvenuto quando il papà del giovane che aveva portato via il salvadanaio si trovava all’estero per lavoro. E’ tornato ieri sera e stamattina  si è precipitato al bar per scusarsi e per restituire il maltolto.

Mortificato ed umiliato

Il titolare del bar ci ha raccontato che si è trovato di fronte un uomo mortificato, umiliato che davvero non sapeva come scusarsi. Massimo, visibilmente toccato, ha cercato di rincuorarlo perchè aveva capito benissimo la situazione.

Le difficoltà dei genitori

Una storia che mette in luce quanto possa essere difficile essere genitori. A volte, spaccarsi la schiena, andare a lavorare lontano può non bastare. E’ complicato star vicino ai ragazzi ed impedire loro di fare sciocchezze. Il gesto di questo padre può essere un grande esempio per il figlio e per altri genitori.

Quest’uomo onesto e lavoratore , questa mattina, alle prime luci dell’alba è andato a chiedere scusa per qualcosa che non ha fatto. Si è umiliato per un’offesa arrecata dal figlio. Il titolare del bar lo ha capito e lo ha compreso. Tra uomini certe cose si colgono al volo. Ora tocca al figlio imparare la lezione ed iniziare a diventare uomo.