Cervinara

Cervinara: il pollo paesano e la sindachite, iniziano le cene elettorali

di  Redazione  -  8 Ottobre 2019

Cervinara. E’ arrivato il momento delle cene, degli incontri e delle riunioni. Nella prossima primavera, i cittadini di Cervinara tornano alle urne per l’elezione diretta del sindaco e per il rinnovo del consiglio comunale. inizia, quindi, quella fase di preparazione che è contraddistinta da appuntamenti conviviali.

Pollo paesano

Un ottimo pollo paesano con le patate è stato gustato, ieri sera,  a San Martino Valle Caudina, da un gruppo di politici o aspiranti tali.

Il pollo era solo un pretesto per vedersi, lontano da occhi indiscreti, per cercare di allestire una lista, alternativa all’attuale amministrazione.

Sindachite

L’argomento più importante non è stato affrontato , ossia,l’eventuale scelta del candidato sindaco. Non è stato toccato l’argomento e non si è stabilito neanche un metodo. La mancata trattazione dell’argomento, conoscendo la “sindachite”  acuta che interessa diversi cervinaresi non depone a favore di questa prima cena, alla quale, tra gli altri, hanno preso parte due consiglieri comunali uscenti.

Compleanno

Altra cena, altro contesto ed altri invitati, invece, nell’abitazione dell’avvocato Alda Lanni che, sempre ieri sera, festeggiava il suo compleanno. L’appuntamento non è stato certo organizzato per motivi politici, ma l’avvocato Lanni, già sindaco di Cervinara, ha tanti amici che si occupano di politica, quindi, per forza di cose l’argomento della prossima scadenza elettorale non poteva essere evitato. Ma anche qui non si è arrivati a nulla di concreto.

Ragucci

Al momento, l’unico che sembra avere le idee chiare è l’ingegnere Giuseppe Ragucci. L’ex assessore e consigliere comunale si prepara alla campagna elettorale per le elezioni regionali. Sta lavorando per essere candidato con Fratelli d’Italia. Allo stesso tempo, però, si sta impegnando per allestire una lista per le comunale, dove lui non sarà candidato, ed asserisce di aver un ottimo nome come candidato a sindaco.

Ma prima di arrivare a conoscere i nomi tanti polli paesani dovranno essere gustati.