Word of Sport

Cervinara, la preside a Morgante: la scuola non è insicura e insidiosa

sei in  Politica

4 settimane fa - 5 Novembre 2021

Cervinara, la preside a Morgante: la scuola non è insicura e insidiosa. Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera che la dirigente scolastica delle scuole di Cervinara Antonia Marro ha inviato a Maria Morgante, direttore generale dell’Asl di Avellino. La preside scrive della chiusura della scuola a Cervinara.

“Apprendo con meraviglia, mista a disappunto, quanto affermato dalla Dott.ssa Morgante in un’intervista ad una nota emittente locale relativamente alla risalita dei contagi da Covid 19 a Cervinara “naturalmente legata alla questione scuola”.

Il ruolo che ricopro mi impone alcune importanti precisazioni; il nostro Istituto è organizzato in 9 plessi, dalla scuola dell’infanzia alle Superiori e presenta sedi dislocate su tutto il territorio cittadino organizzato, come si dovrebbe sapere, in frazioni, anche distanti tra loro.

Nell’affrontare la situazione di emergenza pandemica, la Dirigenza è sempre stata in stretto e continuo contatto con il referente Covid e tutto lo Staff di Scuola Test di Avellino con cui sono state concordate le misure più idonee da adottare.

Il tracciamento

Abbiamo lavorato con sollecitudine, notte e giorno, anche di domenica, tracciando i contatti e mettendo in quarantena le classi per arginare l’onda del contagio che proveniva dall’esterno.

In sinergia con il referente Covid, abbiamo organizzato il 28 ottobre u.s. un drive-in a Cervinara evitando alle famiglie di andare presso la sede Asl di Avellino; sono stati processati 107 tamponi tra alunni, docenti, personale ATA e famiglie.

Efficaci misure adottate dalla Scuola

I risultati attestano l’efficacia delle misure adottate dalla Scuola: nessun contagio tra personale docente, Ata ed alunni. Positivi sono risultati due alunni già messi in quarantena precauzionale in precedenza, con relativa attivazione della DAD per la classe.

La scuola non può essere, quindi, considerata un luogo insicuro ed insidioso perché ci si allontana dal vero; tutti noi, operatori della scuola, abbiamo lavorato con senso del dovere affinché si potesse ritornare alla sana normalità dell’azione didattica:

è stato definito ed attuato un protocollo interno di sicurezza, rispettoso delle distanze interpersonali e delle norme di sanificazione e pulizia; attento all’utilizzo dei dispositivi di sicurezza; ogni ingresso di estranei è stato monitorato attraverso il controllo della temperatura e la verifica del green pass.

Coinvolta l’Asl di Avellino

Tutto quanto veniva disposto è stato comunicato all’ASL tramite dettagliata relazione. Si chiede, pertanto, alla Dott.ssa Morgante di prendere visione ed analizzare i dati raccolti ed elaborati dal Centro Covid Scuola test dell’ASL Avellino, riguardanti i numeri del contagio interno e le misure attivate dall’Istituto “De Sanctis” in sinergia con il referente della citata struttura.

I mesi appena trascorsi sono stati difficili, ma non mi sono mai sentita sola; ringrazio i docenti, tutto il personale scolastico, i genitori sempre sensibili e collaborativi, gli alunni e il Referente Covid dell’ASL di Avellino che hanno condiviso con me l’affanno e la fatica di questi giorni.

E mi auguro, di cuore, che si adottino comportamenti coerenti con la gravità del momento che stiamo vivendo non individuando colpevoli, ma sollecitando soluzioni idonee.

La Dirigente Scolastica Antonia Marro

Cervinara, la preside a Morgante: la scuola non è insicura e insidiosa
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Politica Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST antonia marro cervinara morgante Oggi