Quantcast

Cervinara: pugni tra 2 giovani nella stessa serata della bottigliata alla ragazza

Cervinara: pugni tra 2 giovani nella stessa serata della bottigliata alla ragazza. Dell’aggressione alla ragazza, avvenuta nella serata di ieri in via Roma a Cervinara vi abbiamo già parlato diffusamente.
di redazione
2 settimane fa
21 Febbraio 2021
Cervinara: pugni tra 2 giovani nella stessa serata della bottigliata alla ragazza

Cervinara: pugni tra 2 giovani nella stessa serata della bottigliata alla ragazza. Dell’aggressione alla ragazza, avvenuta nella serata di ieri in via Roma a Cervinara vi abbiamo già parlato diffusamente. Un fatto allarmante e preoccupante sul quale ci auguriamo venga fatta piena luce.

Secondo caso

Ma, subito dopo, l’aggressione alla ragazza che, ricordiamo, ha ricevuto una bottigliata di birra in testa da un ragazzo, come nulla fosse avvenuto, ha avuto luogo un’altra scazzottata.

Questa volta ad essere coinvolti due maschi, che hanno deciso di risolvere con la violenza le loro pendenze. Anche questa volta, teatro dell’ennesima sfida all’ok corral, la centrale via Roma.

Anche questa volta, il tutto ha avuto luogo sotto gli occhi di centinaia di ragazzi che, probabilmente, oramai credono che questi fatti siano normali. Anche questa volta, non si registrano interventi da parte delle forze dell’ordine

Nessuno di loro sente il dovere di prendere i loro beneamati cellulari e chiamare le forze dell’ordine. Fanno finta di niente, si spostano e la serata può continuare senza problemi.

Il germe della violenza continua ad attecchire nelle nuove generazioni, senza che nessuno osi fiatare e denunciare.

Questa mattina, dopo l’articolo de Il Caudino che ha denunciato l’aggressione della ragazza, abbiamo visto levarsi peana di stupore, di dolore e di condanna.

Omertà tra i ragazzi

Ieri sera nessuna sapeva niente. Nessuno aveva visto nulla, tanto che il giornale per verificare la notizia ha impiegato ben tre ore

In queste tre ore abbiamo chiamato decine e decine di persone che avrebbero potuto confermarci i fatti, ma hanno preferito non farlo

Questa mattina, invece, al giornale siamo stati subissati di chiamate. Tutti sanno, tutti hanno visto e tutti condannano. Un comportamento, non solo, schizofrenico, ma omertoso e come tale pericoloso.

Abituarsi alla violenza, non ci sembra un buon segnale. A nostro parere su quello che avviene tra gli adolescenti nelle serate della movida, bisognerebbe fare un’attenta riflessione.

Una riflessione che deve coinvolgere soprattutto  le persone mature, a cominciare dai genitori.  Infine, non si stanchiamo di ripeterlo, sembra essere arrivata l’ora che le forze dell’ordine facciano rispettare le regole.

Ieri sera a Cervinara sembrava la vigilia di capodanno, quando gli assembramenti continuano ad essere vietati.

Se ai ragazzi inculchiamo il principio che le regole non valgono, si innesca un meccanismo autodistruttivo. Facciamo qualcosa tutti insieme prima che sia troppo tardi.

(foto di repertorio)

Temi di questo post