Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Cervinara;al via il bando per l’ammissione al pacco alimentare

Pubblicato il 23 Gennaio 2023 - 12:41

Cervinara;al via il bando per l’ammissione al pacco alimentare

Cervinara;al via il bando per l’ammissione al pacco alimentare. Il Sindaco  di Cervinara Caterina Lengua comunica che  è stato pubblicato il bando per l’ammissione al beneficio del Pacco Alimentare anno 2023.

I beneficiari sono i nuclei familiari residenti nel territorio comunale che ne faranno esclusiva richiesta tramite il modulo di domanda  allegato al bando e saranno in possesso  dei seguenti requisiti soggettivi e di reddito, :

A) REQUISITI SOGGETTIVI:

– Residenza nel Comune di Cervinara;

– Cittadinanza italiana o di uno Stato aderente all’Unione Europea o di uno Stato non aderente all’Unione Europea, ma con permesso di soggiorno o carta di soggiorno

  1. B) REQUISITI DI REDDITO:

-ISEE < € 6.000; In caso di nuclei familiari di soli anziani con almeno 67 anni, il limite è incrementato ad € 7.560,00.

– ISEE compreso tra € 6.000 e € 9.360. Le domande con tale requisito verranno valutate nel caso in cui le istanze con ISEE <6,000 saranno inferiori a n 111 e comunque fino alla disponibilità di n.111pacchi.

PRESENTAZIONE-SCADENZA DOMANDE

Il cittadino in possesso dei requisiti dovrà presentare domanda utilizzando l’apposito modulo (ALLEGATO1) scaricabile dal sito www.comune.cervinara.-av.it.

Le domande, debitamente compilate e corredate dalla documentazione richiesta, dovranno essere inviate a mezzo PEC: ufficioprotocollo.cervinara@asmepec.it oppure consegnate presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Cervinara, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 14:00 del giorno 17 Febbraio 2023. All’istanza, debitamente compilata in ogni sua parte e sottoscritta, va allegata la seguente documentazione (obbligatoria), pena l’esclusione: 

  1. Copia del documento d’identità in corso di validità dell’utente o richiedente;
  2. Attestazione ISEE in corso di validità con scadenza 31/12/2023, priva di annotazioni di omissioni/difformità;
  3. Copia della carta RdC/Pensione di Cittadinanza, se percettori del Reddito/Pensione di Cittadinanza;
  4. Dichiarazione sostitutiva di certificazione relativa alle fonti di sostentamento della persona in caso di attestazione ISEE pari a zero/0,00 (per i nuclei con valore ISEE pari a 0,00);
  5. Certificazione di invalidità civile o disabilità (se in possesso);
  6. Copia del permesso di soggiorno in corso di validità (per i cittadini extracomunitari);

Continua la lettura