Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Cieco cade in casa,salvato dai carabinieri

Pubblicato il 28 Dicembre 2022 - 11:25

Cieco cade in casa,salvato dai carabinieri

Cieco cade in casa,salvato dai carabinieri. Per diverse ore ha provato a telefonare allo zio, un uomo di 63 anni non vedente che vive da solo, ma all’altro capo del telefono nessuna risposta.  Lo scrive Napoli Fanpage.

Preoccupato, allora, ha deciso di telefonare ai carabinieri e, probabilmente, ha salvato la vita al parente. Sono circa le 13 di ieri, martedì 27 dicembre, a Castellammare di Stabia, nella provincia di Napoli: dopo diversi tentativi a vuoto sul cellulare dello zio, un uomo di 63 anni, come detto cieco e in casa da solo, il nipote chiama il 112. Compresa l’emergenza, la Centrale Operativa segnala la casa dell’uomo a una gazzella della Sezione Radiomobile, che interviene sul posto.

I militari dell’Arma bussano alla porta dell’appartamento del 63enne, ma dall’altra parte nessuno risponde. I carabinieri capiscono che c’è qualcosa che non va e, grazie alle impalcature che si trovano sull’edificio a causa di alcuni lavori, si arrampicano fino alla finestra dell’appartamento al primo piano in cui vive l’uomo: è chiusa, ma i militari la forzano ed entrano in casa. Il 63enne è riverso sul pavimento, probabilmente dopo una caduta accidentale, ed è in stato confusionale.
L’uomo è ancora ricoverato in ospedale

Sul posto interviene immediatamente una ambulanza del 118: il 63enne viene portato all’ospedale San Leonardo; è ancora ricoverato nel nosocomio di Castellammare di Stabia in osservazione, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Continua la lettura