Come le nuove tecnologie possono aiutarci a promuovere la Valle Caudina

Come le nuove tecnologie possono aiutarci a promuovere la Valle Caudina

12 Maggio 2022

di Redazione

Come le nuove tecnologie possono aiutarci a promuovere la Valle Caudina. In molti sensi è finita l’epoca in cui il settore del turismo promuoveva determinati territori in maniera tradizionale. Sempre meno, infatti, funzionano strumenti come semplici articoli o fotografie particolarmente belle nelle vetrine delle agenzie di viaggio.

Con l’avvento della tecnologia sono infatti nati nuovi modi sempre più interattivi e accattivanti di attirare potenziali turisti nel nostro territorio, alcuni dei quali possono essere anche sfruttati dalla Campania e, nello specifico, dalla Valle Caudina.

Promuovere il territorio tramite l’intrattenimento

Ormai ai turisti non basta più sentirsi dire: “La prossima vacanza passatela da noi, abbiamo buon cibo, gente ospitale e paesaggi da sogno”. Ogni luogo, infatti, visto nel modo giusto, offre tutte queste cose e con l’avvento di Internet, la concorrenza tra le destinazioni turistiche si è fatta sempre più spietata.

Per questa ragione oggi vediamo nascere strategie di promozione del territorio che si appoggiano ai nuovi media di intrattenimento disponibili in rete e che offrono agli utenti anche la possibilità di interagire a distanza con i creatori di questi contenuti e con le realtà locali.

Ma non solo: i potenziali turisti sono sempre più interessati ai dettagli. Sono quindi quelle realtà che raccontano storie genuine, della vita di tutti i giorni e che vanno a scavare nell’identità del territorio che vogliono promuovere che sembrano avere più successo di altre.

Non c’è quindi una ricetta perfetta, ma oggi la promozione dei territori sembra funzionare tramite narrazioni più “discrete” e approfondite piuttosto che tramite slogan e foto a effetto.

Ovviamente, però, chi vuole cambiare paradigma e abbandonare i vecchi metodi utilizzati da decenni per attirare nuovi viaggiatori deve adattare queste strategie moderne alle caratteristiche uniche del proprio territorio.

Ciò non significa, però, che non ci si possa ispirare a quelle realtà già esistenti in rete che hanno trovato modi creativi e interattivi di raccontare il proprio territorio attirando così l’attenzione dei viaggiatori. Ma quali sono i canali più efficaci che possono essere usati anche per la promozione della Valle Caudina e di tutta la Campania?

I diversi media ideali per promuovere il proprio territorio

Nel citare le principali strategie che possono essere utilizzate per promuovere un territorio e attirare così nuovi turisti, non si può che iniziare parlando dei social media come Instagram, ad esempio. Ovviamente gli account ufficiali degli enti del turismo possono avere un grande impatto in rete, se utilizzati in modo giusto.

Sempre più spesso però assistiamo alla nascita, soprattutto su Instagram, di altri account, più personali o legate ad attività locali come ristoranti, attività artigiane e molto altro, che raccontano la vita di tutti i giorni degli abitanti di una determinata zona.

Questo tipo di profili permette quindi di scoprire aspetti meno conosciuti e tradizioni per molti ancora nascosti e queste piccole realtà spesso, si uniscono per promuovere in maniera corale il territorio e attirare quindi turisti dai diversi canali.

Un’altra strategia è invece quella di creare prodotti di intrattenimento che, in maniera magari secondaria, permettono agli utenti di andare alla scoperta di un determinato luogo anche a distanza e scoprirne le tradizioni e peculiarità.

Ci sono vari esempi, a partire da quelli dei dei siti di giochi online in cui sono riprese le ambientazioni più comuni, come nel caso delle slot machine tematizzate su località differenti, fino ai classici giochi a tema viaggi in cui é necessario costruire le varie parti di una città, come aeroporto ospedale etc…

In questo modo i giocatori possono viaggiare, almeno in maniera digitale, fino a Parigi o su un’isola del Pacifico, immergendosi appieno nelle atmosfere di questi luoghi grazie alle illustrazioni, alle animazioni e e alle musiche del gioco. E che dire di fumetti e podast? Vediamo come questi altri due mezzi comunicativi riescano a parlare della bellezza del nostro territorio.

Fumetti e podcast: l’immagine e l’ascolto alla scoperta del nostro paese

In modo simile al settore dell’intrattenimento, sono sempre di più, ad esempio, i fumetti ambientati in giro per il nostro Paese e che raccontano le storie degli abitanti di determinati territori mostrandone le bellezze, seppur disegnate, ai lettori.

Ovviamente ogni territorio ha le proprie peculiarità che si adattano al meglio a determinati media: che sia quindi tramite giochi online, fumetti o molto altro, unire intrattenimento, narrazioni e un pizzico di interattività può aiutare ad attirare turisti.

Un ulteriore metodo per promuovere il territorio può infine sembrare controproducente, perché non utilizza quelle immagini che spesso sono fondamentali per interessare i potenziali turisti: parliamo dei podcast.

Un territorio, infatti, può essere raccontato in molti modi e non solo tramite video, foto o disegni. Ovviamente riuscire a raccontare in modo accattivante le realtà locali solo tramite la narrazione audio è una sfida, ma se un determinato luogo custodisce storie particolarmente interessanti questo formato può essere perfetto per incuriosire l’ascoltatore e portarlo a visitare i territori di cui ha sentito tanto parlare.

Sempre più spesso possiamo attirare nuovi turisti tramite metodi alternativi che passano attraverso le innovazioni della rete: tra social media, intrattenimento, fumetti e podcast, e non solo, possiamo far sbocciare un nuovo tipo di turismo.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST Oggi valle caudina