Quantcast
Cronaca

Coronavirus: la proiezione del Cotugno, in Campania il picco arriverà a Pasqua

di  Redazione  -  14 Marzo 2020

In una diretta Facebook, il presidente della Regione Campania ha mostrato ieri una proiezione realizzata con l’ospedale Cotugno di Napoli sui possibili scenari di contagio delle prossime settimane.

 

Il picco massimo si registra al 14 aprile, poi i contagi scendono.

 

Lo scenario base prevede una necessità di reperire 101 posti letto in terapia intensiva, lo scenario medio ne prevede 112, quello più severo 150.

 

Attualmente ci sono 14 pazienti ricoverati in terapia intensiva e il piano messo a punto dalla Regione prevede di preparare la sanità campana ad avere un incremento dei contagiati di dieci volte.

 

Quindi, decuplicando i casi della Campania, si passa dagli attuali 222 ad oltre 2000 e dalle attuali 14 a 140 persone da ricoverare in terapia intensiva.

 

“Il nostro piano prevede un incremento di 490 posti letto, di cui 102 in terapia intensiva e 85 in terapia sub intensiva.

 

Partecipano al piano – ha detto il governatore Vincenzo De Luca – il Moscati di Avellino, il Cotugno, il Monaldi, il Cardarelli, il Santobono, il Loreto Mare e la Federico II a Napoli, le asl di Napoli, Salerno, Caserta e Avellino, la Vanvitelli e Sant’Anna di Caserta, il San Pio di Benevento, gli ospedali di Giugliano e Pozzuoli, l’azienda Ruggi di Salerno.

 

In questa settimana incrementiamo di 47 unità  il numero di posti letto in terapia intensiva, e di 48 in sub intensiva.

 

Stiamo sottoponendo a uno sforzo straordinario le nostre strutture ma vorremmo essere pronti con i 490 posti letto aggiuntivi dalla prossima settimana”