Quantcast

Coronavirus: si organizza l’assistenza per chi è in quarantena a Cervinara

di redazione
10 mesi fa
22 Marzo 2020

Tutti coloro che si sono recati negli studi medici di Cervinara, dallo scorso 9 marzo sino al 20 marzo, devono stare in quarantena fiduciaria, in attesa di nuove disposizioni da parte dell’Asl di Avellino. E’ una misura draconiana, che riguarda tantissimi cittadini di Cervinara ed anche Rotondi, ma è una misura che il sindaco Tangredi, dopo essersi consultato con l’Asl, ha ritenuta necessaria.

Questo vuol dire che tante persone non devono più uscire di casa e devono essere responsabili perché l’ora è grave e si rischia di infettare l’intero paese. Intanto, il primo cittadino sta svolgendo una riunione con i volontari della Protezione Civile e della Croce Rossa per assicurare la spesa ed i beni di prima necessità a tutte le persone che devono restare a casa. A breve saranno forniti anche i recapiti telefonici a cui bisognerà rivolgersi.

L’assistenza sarà garantita a tutti. Ripetiamo, la misura è chiarissima: chi è stato in tutti gli studi medici di Cervinara dal nove marzo scorso, deve restare a casa.