Word of Sport

Cronaca: imbianchino 40enne si toglie la vita

Cronaca: imbianchino 40enne si toglie la vita. Ha deciso di farla finita a soli 40anni. Nella tarda mattinata, il fratello lo ha trovato privo di vita nella sua casa
di  Redazione
8 mesi fa - 27 Gennaio 2021

Cronaca: imbianchino 40enne si toglie la vita. Ha deciso di farla finita a soli 40anni. Nella tarda mattinata, il fratello lo ha trovato privo di vita nella sua casa di via Sant’Alfonso a Durazzano, Il 40enne ha deciso di impiccarsi al piano terra della sua abitazione dove custodiva il materiale da lavoro.

Problemi di depressione

Svolgeva il lavoro di imbianchino Aveva due figli ed era separato dalla moglie. Tutti lo ricordano come un grande appassionato di musica. Purtroppo, nell’ultimo periodo della sua vita aveva seri problemi di depressione

Il fratello ha dato l’allarme, ma i sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che costatarne il decesso.  Sul posto sono arrivati i vigili urbani e i carabinieri di Sant’Agata dei Goti che procedono. Ma la constatazione del suicidio è stata immediata.

Il cordoglio del primo cittadino

Il suicidio e le sue modalità hanno colpito l’intero paese. Anche il sindaco Sandro Crisci ha voluto esprimere la sua vicinanza.  Questo il suo messaggio che comprende anche quello della sua amministrazione.

“Siamo addolorati della triste notizia. che abbiamo appreso nel primo pomeriggio. Non esistono parole per commentare questa tragedia. Esprimo massima vicinanza alla famiglia Abbatiello unitamente al cordoglio dell’intera Amministrazione Comunale”.

Intanto, un’esplosione ha avuto luogo nella mansarda di un condominio. A saltare in aria una bombola di gas.   Tutto  si deve al cattivo funzionamento della bombola.

Intossicati padre e figlia

Il boato è stato avvertito fino alla zona dell’ufficio postale e rapidamente sono divampate le fiamme. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco del distaccamento di Aversa che hanno provveduto a domare l’incendio.

Il fumo ha provocato una lieve intossicazione di un padre e di una figlia che, in quel momento. Si trovavano all’interno della mansarda. I due, dopo l’esplosione, hanno tentato di spegnere il fuoco, con scarsi risultati.

L’arrivo dei caschi rossi  ha segnato il ritorno alla normalità nel giro di circa un quarto d’ora. Certo, ora bisognerà fare l’inventario dei danni. Ma poteva andare decisamente peggio. Il cattivo funzionamento delle bombole gpl, a volte, provoca dei veri e propri drammi.

I condomini del caseggiato di via Giorgio La Pira hanno subito capito cosa stava avvenendo. Anche perché con l’esplosione si sentiva forte, nell’aria, l’odore del gas. Molti di loro hanno lasciato le loro abitazioni temendo il peggio.

Cronaca: imbianchino 40enne si toglie la vita

Fortunatamente, però, a quanto pare l’esplosione ha avuto una intensità molto più lieve, rispetto a quello che poteva effettivamente succedere. Poi il tempestivo intervento dei caschi rossi ha scongiurato altre situazioni di pericolo.

Una vera e propria tragedia, invece,  ha avuto luogo,  questa mattina nella zona industriale di Marcianise. Un operaio ha perso la vita  nell’area di uno stabilimento specializzato nella realizzazione di costruzioni metalliche.

Cronaca: imbianchino 40enne si toglie la vita
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST depressione imbianchino Oggi sucidio