Cronaca

Cronaca: truffe alle assicurazioni, arresti anche in provincia di Avellino

di  Redazione  -  8 Gennaio 2020

Cronaca. Cinquanta agenti della Polizia Stradale di Roma e Napoli sono impegnati, dalle prime ore di oggi, 8 gennaio, in una operazione della Polizia di Stato contro una organizzazione criminale dedita alle truffe ai danni delle compagnie assicurative e del fondo di garanzia per le vittime della strada. Documentati numerosi episodi di falsi incidenti, per i quali i componenti, tramite testimoni fittizi e perizie “aggiustate”, erano riusciti a ottenere risarcimenti.

 

I poliziotti stanno eseguendo le misure cautelari, disposte dalla procura della Repubblica di Roma e arrivate al termine delle indagini, tra le province di Napoli ed Avellino. Gli agenti, nel corso delle indagini, hanno ricostruito l’organigramma della organizzazione, individuando i vertici e quelli che, a vari livelli, rendevano possibili le truffe fornendo il supporto necessario.

A giugno, per lo stesso tipo di reato, erano scattati 9 arresti, eseguiti in quella circostanza dai carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania, in provincia di Napoli; gli indagati erano invece 90. I militari della stazione di Frattamaggiore avevano individuato circa 30 falsi incidenti, inscenati nel periodo dall’ottobre 2016 al settembre 2017, per i quali il gruppo aveva ottenuto dei risarcimenti ovviamente non dovuti.

 

Gli indagati, che si alternavano per impersonare i danneggiati di incidenti in realtà mai avvenuti, fornivano anche dei certificati medici che provavano lesioni che però erano relativi ad altri episodi. Dell’organizzazione facevano parte anche un avvocato e un meccanico. I nove, ritenuti a capo del gruppo, erano finiti agli arresti domiciliari.