Domiciliari per Silvio e Vincenzo Iadanza

4 Aprile 2023

Domiciliari per Silvio e Vincenzo Iadanza

Domiciliari per Silvio e Vincenzo Iadanza. Il Tribunale di Benevento in accoglimento dell’istanza dell’avv. Mario Cecere ha disposto la scarcerazione dei fratelli Silvio e Vincenzo Marcello Iadanza, detenuti dal mese di Luglio presso il carcere di Secondigliano poiché ritenuto responsabili dei delitti di estorsione, rapina e danneggiamento aggravati dal metodo mafioso. Gli stessi sono stati posti in regime di Arresti Domiciliari presso la propria abitazione.

Valle Caudina: secondo suicidio in poche ore, si toglie la vita un 80enne di Campizze di Rotondi

Forse contribuisce anche l’aria della festa imminente. Chi ha qualche sofferenza con l’arrivo di manifestazione particolari, come la Santa Pasqua, acuisce i propri problemi.

------------

Due suicidi in poche ore

Si tratta solo di una possibilità per dare una spiegazione al secondo suicidio che si registra oggi in Valle Caudina. A poche ore da quello di Moiano, dove si è tolto la vita una geometra di 58 anni, un fatto analogo si è registrato anche a Campizze di Rotondi.

Purtroppo ha deciso di farla finita un pensionato ottantenne che abitava in questa popolosa frazione del centro caudino che corre lungo la strada statale Appia.

Anche in questo caso, come a Moiano, l’anziano ha deciso di mettere fine alla sua vita impiccandosi. Quando i familiari hanno scoperto ciò che aveva fatto hanno dato subito l’allarme.

Sul posto si è portata un’ambulanza del 118, ma i sanitari non hanno potuto fare altro che costatarne il decesso. Mentre i carabinieri della stazione di Cervinara, al comando del maresciallo Carlo Toscano, hanno appurato che si è trattato di un gesto estremo.

A poche ore di distanza , l’uno dall’altro, e a pochi chilometri di distanza. due uomini hanno deciso di farla finita. Le motivazioni di chi compie un atto del genere restano impossibili da decifrare. Magari, entrambi hanno saputo celare ai propri affetti le sofferenze interiori. Nella maggior parte dei casi è sempre così.

I giorni prima delle feste

Come abbiamo scritto all’inizio, è statisticamente provato che nei giorni prima delle feste, aumenta il numero dei suicidi. Probabilmente, chi soffre, in queste giornate si sente sempre più a disagio e non riesce a chiedere aiuto a nessuno. Preferisce tacere per poi arrivare a compiere un gesto estremo che deve sembrare l’unico modo possibile per liberarsi da queste sofferenze.

Continua la lettura