Word of Sport

Duemila giovani esclusi dal Servizio Civile

Esclusione ingiustificata ed ora si serca di rimediare
sei in  Attualità

1 mese fa - 22 Ottobre 2021

Duemila giovani esclusi dal Servizio Civile. Oltre duemila giovani che hanno aderito alla selezione di volontari da impiegare nei progetti di Servizio Civile Universale, si sono ritrovati esclusi dalle graduatorie finali.

I motivi dell’esclusione

L’esclusione arriva sebbene i giovani fossero in possesso di tutti i requisiti richiesti e si fossero iscritti entro i termini previsti dal bando. La motivazione addotta per l’esclusione è nella mancata iscrizione alla piattaforma Garanzia Giovani, condizione che non era affatto prevista tra i requisiti richiesti.

Eppure gli stessi candidati, dopo aver presentato domanda per le posizioni attive in Campania, avevano ricevuto una mail nella quale gli veniva chiesto di procedere, entro il 5 marzo 2021, alla presa in carico presso i Centri per l’Impiego e al colloquio presso un ente accreditato.

Una procedura seguita alla lettera, con dispendio di tempo e risorse, fino alla sorpresa finale di ritrovarsi esclusi, loro malgrado, per una omissione che non era prevista in nessun passaggio della procedura di adesione”.

La denuncia del consigliere Aversano

È quanto ha denunciato il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Salvatore Aversano, nel corso della discussione del question time di questa mattina nell’aula del Consiglio regionale.

L’impegno dell’assessore Marchiello

“Nella risposta della giunta, ho ottenuto l’impegno dell’assessore Marchiello a individuare una soluzione per questi tantissimi giovani per i quali il servizio civile può rappresentare un’occasione di formazione e di esperienza professionale, in vista di un futuro inserimento nel mercato del lavoro. Senza dimenticare il contributo che questi giovani volontari possono dare alle politiche sociali della nostra regione”.

Duemila giovani esclusi dal Servizio Civile