Cronaca

Estorsioni, quattro arresti ad Avellino e nell’hinterland

Estorsioni, quattro arresti ad Avellino e nell’hinterland

Estorsioni, quattro arresti ad Avellino e nell’hinterland. Dalle prime ore del mattino, i Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino sono impegnati in un’operazione che coinvolge il capoluogo irpino ed alcuni comuni dell’hinterland, per dare esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare a carico di 4 persone nonché a 2 misure dell’obbligo di dimora.

Il provvedimento è stato emesso dal G.I.P. del Tribunale di Avellino su richiesta della Procura della Repubblica, per i reati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di estorsioni, lesioni personali aggravate, violenza privata, nonché intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, furto aggravato e altro. Sono in atto numerose perquisizioni con l’ausilio di unità del Nucleo Carabinieri Cinofili di Sarno nonché di un velivolo del 7° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Pontecagnano. Per i dettagli dell’operazione si attende il comunicato della Procura della Repubblica.

Pizzo sul cantiere edile, arrestato 55enne. I Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino hanno tratto in arresto un 55enne di Montoro per “tentata estorsione”.

Pizzo sul cantiere edile

Questa mattina l’uomo si è recato presso un cantiere edile di Montoro, pretendendo di parlare con il titolare dell’impresa chiedendo di pagare un “pizzo” di 50.000 Euro.

Sul posto sono però prontamente intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Solofra, che hanno bloccato e condotto in caserma il soggetto unitamente a un complice.

D’intesa con la Procura della Repubblica di Avellino, il 55enne è stato dichiarato in arresto e tradotto alla Casa Circondariale di Avellino. Per il medesimo reato è stato denunciato in stato di libertà il 33enne, suo compaesano.

Carabinieri in campo per la sicurezza della sagra di Montella. Per il weekend appena trascorso, il Comando Provinciale di Avellino ha predisposto una serie di servizi straordinari finalizzati principalmente al controllo del territorio della Compagnia di Montella, anche in occasione della “38a Sagra della castagna IGP di Montella” che, come ogni anno, ha attirato turisti anche dalle province e regioni limitrofe.

Controlli delle arterie verso l’Alta Irpinia

L’impiego maggiore di Carabinieri è stato preordinato lungo le arterie principali che portano in Alta Irpinia, rese sicuramente più caotiche dai numerosi visitatori che hanno partecipato alla kermesse.

L’articolato dispositivo ha permesso di effettuare controlli e perquisizioni, con il risultato di due persone deferite in stato di libertà, due segnalate ai sensi dell’articolo 75 del D.P.R. 309/90 e una proposta per la misura del Foglio di Via Obbligatorio.

In particolare, è stato denunciato per “Guida sotto l’influenza di alcool” un trentenne di Napoli che, fermato a Montella in evidente stato di alterazione psicofisica, all’esito di specifici accertamenti è risultato avere un tasso alcolemico superiore al limite consentito per la guida.

Oltre al deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, all’automobilista è stata ritirata la patente e il veicolo sottoposto a fermo amministrativo.

Alla medesima Autorità Giudiziaria, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Montella hanno invece denunciato un 40enne di Aquilonia per “Rifiuto di sottoporsi agli accertamenti finalizzati a constatare lo stato di ebbrezza”: controllato a Nusco, nonostante l’evidente sintomatologia ha rifiutato l’invito di sottoporsi al test alcolemico.

L’autovettura è stata sottoposta a sequestro.

Anche in questo caso è scattato inoltre il ritiro della patente di guida.

Nel medesimo contesto, i Carabinieri delle Stazioni di Montella e Calabritto hanno segnalato alla competente Autorità Amministrativa due giovani (uno di Lioni e uno della provincia di Salerno) sorpresi in possesso di modiche quantità di stupefacenti.

La droga è stata sequestrata.

Infine, sempre a Montella, in orario notturno, i Carabinieri della locale Stazione hanno proceduto al controllo di un ventenne di Lioni, già noto alle Forze dell’Ordine per reati in materia di stupefacenti, che non è stato in grado di fornire un valido motivo circa la sua presenza in quel comune: dopo gli accertamenti di rito il giovane è stato proposto per l’emissione del Foglio di Via Obbligatorio.

Carmela, stroncata da un destino atroce a 39 anni
38 anni
Carmela, stroncata da un destino atroce a 39 anni
Insegna per 20 anni senza titoli
20 anni
Insegna per 20 anni senza titoli
Verso l'addio la bustina di zucchero al bar
bar
Verso l’addio la bustina di zucchero al bar