Word of Sport

Firenze, la protesta rotondese del leccio

sei in  Attualità

7 anni fa - 8 Ottobre 2014

C’è anche un po’ di Valle Caudina nella protesta che sta montando a Firenze contro la realizzazione della tranvia. Un’opera voluta dall’allora sindaco Matteo Renzi e continuata con il suo successore Dario Nardella. Per tutta la giornata di oggi, lungo il sottopasso di via Dello Statuto, uno dei punti più contestati dell’opera, c’è stato un presidio di protesta contro l’abbattimento dei lecci. Tra di loro anche la cascata di riccioli biondi della rotondese Teresa Mainolfi. Da anni, la combattiva Teresa vive a Firenze con la sua famiglia ed ora è l’organizzer del movimento Cinque Stelle del capoluogo toscano. Diverse sono le battaglie civili che la vedono protagonista, in nome della difesa dei diritti dei cittadini. Quello del percorso della tranvia è un tema molto forte e tanto sentito nella città del giglio. Il presidio di oggi, quindi, sembra essere solo il preludio di una mobilitazione che diventerà sempre più forte. Una mobilitazione che vedrà Teresa Mainolfi in primissima linea e che sarà seguita dai tanti parenti ed amici che vivono a Rotondi ed in tutta la Valle Caudina.

Firenze, la protesta rotondese del leccio