Attualità

Gli incomprensibili no al Traforo

di  Il Caudino  -  14 Gennaio 2020

Riceviamo e pubblichiamo.

Mi è appena apparsa una notifica dove mi invitano a mettere Mi piace alla pagina “NO AL TUNNEL DEL PARTENIO”

Partendo dal presupposto che la speranza è sempre quella che portino a termine le opere incompiute da 30 anni (vedi la Pianodardine/Paolisi) e che vadano a potenziare/migliorare il trasporto su rotaia BN/NA (arcaica).
Le opere “sensate” e mirate anche allo sviluppo sostenibile, non possono che portare benefici se fatte con criterio e a seguito di oculati studi e analisi (e non a chiacchiere o per mera campagna elettorale)…non possono che portare sviluppo in un territorio “dormiente” come il nostro.
E’ paradossale la cosa…coloro che si oppongono a prescindere alle opere e ad ogni tipo di infrastruttura viaria, in quanto a detta loro, impattanti a livello ambientale, sono gli stessi che lamentano grave carenza di lavoro e industrie nel nostro territorio e tempi di percorrenza biblici da e per le città più importanti della campania (o per raggiungere semplicemente il primo tratto autostradale o aeroporto più vicino).


Fino a quando non avremo a disposizione infrastrutture adeguate la nostra sarà sempre una zona “arretrata”. Mi duole dirlo ma siamo sottosviluppati a livello infrastrutturale…queste gravi carenze sono la principale causa del bassissimo sviluppo economico della valle caudina.
Il traforo? Perché no se fatto con tutti i criteri? Perché no se è effettivamente un collegamento DIRETTO con un tratto autostradale? (Conoscete il tunnel del Monte Bianco? conoscete il tunnel sott’acqua di Malmö? E ne potrei citare tanti altri…)
Ben vengano le infrastrutture per iniziare a dare un pò di ossigeno alla valle (sviluppo economico e industriale)…
Un territorio può definirsi sviluppato, se e solo se, è opportunamente collegato e dispone di infrastrutture valide (cosa inesistente in Valle Caudina).
Basti pensare che quel poco di economia e di collegamenti che abbiamo, solo grazie all’appia!
Infrastrutture…un volano per il vero sviluppo di un territorio.
Opere sensate, non chiacchiere, perché il tunnel del partenio è solo una parola buttata a caso “per acchiappare voti”.(spero di sbagliarmi).
Detto ciò non metterò assolutamente Mi piace!!!

P.S. Il fortore (con la fortorina) e l’alto avellinese (con l’ofantina) sono anni luce avanti a noi. E ho detto tutto!

Lino Corrado

.