Attualità

Gli studenti campani pronti allo sciopero del 18 novembre

Gli studenti campani pronti allo sciopero del 18 novembre
Gli studenti campani pronti allo sciopero del 18 novembre. Venerdì 11 novembre 2022 alle 15:30, davanti alla sede della Giunta Regionale di via Santa Lucia, in un flashmob e una conferenza stampa, come Unione degli Studenti Campania – organizzazione studentesca di stampo sindacale .
Sciopero 18 novembre
Annunceremo le ragioni dello sciopero che il 18 novembre vedrà studenti e studentesse da tutta la Campania scendere in piazza a Napoli per un corteo regionale.
La rivendicazione: la reale garanzia del diritto allo studio in Campania. La legge regionale sul diritto allo studio è stata approvata in Campania il 1 febbraio 2005 e pubblicata sul bollettino ufficiale il 7 febbraio dello stesso anno.
Questa legge è stata frutto di anni di mobilitazioni studentesche, che hanno posto come centrale il tema del diritto allo studio e del libero accesso ai saperi come unico mezzo per fornire a tutti gli studenti eguali opportunità e per far riacquistare alla scuola il suo ruolo di ascensore sociale.
Vittoria movimento
Nonostante questa legge rappresenti una vittoria dei movimenti studenteschi di quegli anni, essendo una delle leggi regionali più avanzate d’Italia in materia di diritto allo studio e rappresentando di fatto le esigenze degli studenti, questa non è mai stata finanziata e non ha prodotto cambiamenti strutturali.
In regione, infatti, il 18,5% della popolazione tra 18 e 24 anni ha solo la licenza media, un dato del 4% superiore alla media nazionale: dalla sua emanazione questa legge non ha prodotto cambiamenti reali nella vita degli studenti e delle studentesse.
Il 18 novembre scendiamo in piazza con la convinzione che questa legge, finanziata e aggiornata, sia ancora la risposta alla profonda povertà educativa che affligge questa regione, ma con la volontà di essere noi, come studenti e studentesse, a stabilire quali sono le misure necessarie, quali quelle urgenti, quali i compromessi a cui non si può scendere.
L’11 Novembre alle 15:30, con un flash mob e una conferenza stampa annunceremo la rivendicazione principale del corteo: gli Stati generali della scuola pubblica Campana.
Il decimo Articolo della legge regionale n.4 del 1 febbraio 2005 istituisce la Conferenza regionale sul diritto allo studio. Questa è una conferenza, che deve – dovrebbe- essere convocata almeno due volte l’ anno, a cui partecipano tutti gli enti locali e a cui sono invitati a partecipare anche le associazioni e i sindacati studenteschi. La conferenza ha lo scopo di verificare lo stato del diritto allo studio nella regione, trovando la soluzione ai problemi e avanzando nuove proposte.
XI congresso
Come Unione degli Studenti Campania, organizzazione studentesca al suo XI Congresso, non abbiamo mai ricevuto questo invito: il 18 Novembre lo pretenderemo in massa, in corteo a Napoli. 
SIMM A VOCE E CHI ‘NTEN NIENT!

Muore giovane barbiere, si era sposato tre mesi
barbiere
Muore giovane barbiere, si era sposato tre mesi
Due ladri arrestati dalla Mobile
arrestati
Due ladri arrestati dalla Mobile