Il covid uccide ancora in Valle Caudina

Il covid uccide ancora in Valle Caudina

20 Dicembre 2021

di Redazione

Il covid uccide ancora in Valle Caudina.. La Valle Caudina conta una nuova vittima per il covid- 19. Presso l’azienda ospedaliera San Pio di Benevento è deceduta una 84enne di Airola. Il centro caudino si conferma il paese più flagellato da questa maledetta pandemia che sembra non voler sparire.

Cinque positivi a San Martino

Il report di oggi dell’Asl Avellino, infatti, informa della positività di cinque persone a San Martino Valle Caudina dove salgono a 26 i contagiati in totale. Un nuovo positivo si registra anche a Cervinara.

Coronavirus Campania: dati di oggi 20 dicembre 2021

Sono 1.308 i nuovi positivi al coronavirus in Campania nelle ultime 24 ore, a fronte di 21.153 tamponi tra molecolari e antigenici rapidi analizzati nei laboratori regionali.

Lo ha comunicato l’Unità di Crisi della Protezione Civile della Regione Campania nel consueto bollettino ordinario e quotidiano pubblicato nel primo pomeriggio. Il tasso di positività schizza così al 6,18% nella giornata di oggi. Mentre ieri al sei per cento la percentuale.

Sono 15 i nuovi decessi dovuti a Covid. Nove nelle ultime 48 ore, altri sei invece sono deceduti in precedenza; ma registrati soltanto ieri. Aumentano ancora i posti letto Covid occupati negli ospedali.

Sono 470 i ricoverati, di cui 31 in terapia intensiva e 439 nei reparti di degenza ordinaria. Di seguito il report dei posti letto in ospedale su base regionale.

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656, posti letto di terapia intensiva occupati: 31. Letti di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata.) e posti letto di degenza occupati: 439.

Nuova ordinanza di De Luca

Intanto in vista delle festività di Natale e Capodanno il presidente Vincenzo De Luca ha emanato una nuova ordinanza: vietate feste di Natale e compleanni al chiuso, consentite le cene con posti assegnati.

Misure che hanno scatenato un monte di polemiche, ma che di fronte a tanti casi positivi sono apparse quasi inevitabili. L’altra sera a Sant’Antimo scoperti centinaia di giovani a ballare al chiuso in un locale, senza alcuna protezione anti-contagio da Covid.

Contagi che, nel frattempo, galoppano a cifre sempre più alte e che preoccupano in vista dell’inverno ormai alle porte e delle festività di Natale e Capodanno e di una campagna vaccinale pressoché ferma con quasi il 30% dei campani senza neppure una dose di vaccino.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage valle caudina Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST covid morte Oggi valle caudina