Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Il Movimento 5 Stelle avvia la rivoluzione organizzativa in Campania

Pubblicato il 2 Gennaio 2023 - 16:59

Il Movimento 5 Stelle avvia la rivoluzione organizzativa in Campania

Il Movimento 5 Stelle avvia la rivoluzione organizzativa in Campania. Il coordinatore regionale Salvatore Micillo e il consigliere regionale M5S Vincenzo Ciampi: “Partono le prime tre riunioni provinciali a Caserta, Benevento e Avellino”

La nuova organizzazione territoriale

“La nuova organizzazione territoriale del Movimento 5 Stelle entra nella sua fase più importante. Partono, infatti, le prime tre riunioni provinciali in Campania con l’obiettivo di consentire una maggiore partecipazione degli iscritti ai processi democratici interni e di rafforzare la presenza dei cittadini nell’attività politica del Movimento 5 Stelle.

Gruppi territoriali, organizzazione del territorio ed elezioni amministrative sono i punti all’ordine del giorno delle prime tre tappe che prendono il via martedì 3 gennaio alle ore 18 a Casal di Principe al Teatro della Legalità. Mercoledì 4 gennaio saremo a Benevento all’Oasi dell’antica quercia e giovedì 5 gennaio ad Avellino all’Hotel de la Ville.

Programmeremo il lavoro dei mesi a venire e daremo compimento al percorso di strutturazione interna al Movimento portato avanti dal presidente Giuseppe Conte”. Dichiara il coordinatore regionale del Movimento 5 stelle Campania Salvatore Micillo.

Costituzione ufficiale dei gruppi

“Con la costituzione ufficiale dei gruppi territoriali e, a breve, degli altri organi previsti dal nostro nuovo statuto rafforzeremo la nostra presenza nei territori e favoriremo la partecipazione dei cittadini a sostegno delle nostre battaglie. Per rispondere al malgoverno nazionale e regionale è necessaria la costruzione condivisa di una nuova agenda politica per il Paese.

In Consiglio regionale continuiamo a batterci, dai banchi dell’opposizione, per difendere la nostra regione dai disastri compiuti dal governatore. Anche per questo il ruolo della nostra comunità e di ogni attivista sarà determinante”. Conclude il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Vincenzo Ciampi.

Continua la lettura