Impiegati pubblici: il record è a Nord, altro che Sud

Impiegati pubblici: il record è a Nord, altro che Sud

13 Giugno 2014

di Il Caudino

Analizzando i numeri e stando lontani dalla propaganda le sorprese non mancano. Dopo vent’anni di leghiamo a tutto spiano si scopre che è il Nord, più del Sud, a dipendere dallo “Stato”.
Non è vero che al Sud il settore pubblico è elefantiaco: secondo elaborazioni SVIMEZ su circa 3 milioni di addetti nella PA a livello nazionale, solo poco più di 530mila si trovano nel Sud, mentre oltre 800mila sono nel Nord. In rapporto alla popolazione, la pubblica amministrazione occupa nel Mezzogiorno circa 26 addetti su mille abitanti contro circa i 30 del Nord. E se in dieci anni il personale occupato nelle Regioni meridionali è sceso di oltre il 9%, nel Centro-Nord è aumentato di oltre il 28%.
È quanto emerge dallo studio “Pubblica amministrazione e Sud: i nuovi contenuti del divario” di Giorgio Miotti e Andrea Salustri pubblicato sull’ultimo numero della “Rivista Economica del Mezzogiorno”, trimestrale della SVIMEZ diretto da Riccardo Padovani.
Condotto su dati dei censimenti ISTAT 2011, ISPRA, Banca Mondiale e del Ministero della Funzione Pubblica , lo studio analizza le performances di molti servizi erogati dalla PA negli ultimi dieci anni evidenziando la permanenza di un forte divario di livello tra le due aree.

@angelismi

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST Home nord Sud Svimez valle caudina