Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Imprenditori e colletti bianchi. Un arresto, 17 persone denunciate , sette società e diversi mlioni di euro sequestrati a Montesarchio

Pubblicato il 30 Luglio 2020 - 12:23

Imprenditori e colletti bianchi. Un arresto, 17 persone denunciate , sette società e diversi mlioni di euro sequestrati a Montesarchio

Imprenditori e colletti bianchi. Un arresto, 17 persone denunciate, sette società e diversi mlioni di euro sequestrati a Montesarchio. Proceesso di rigenerazione, lo definisce il capo della Procura della Repubblica di Benevento, che ha consentito a Nicola Panella di inquinare il tessuto economico sano di Montesarchio e della Valle Caudina.

Operazione

L’elicottero che, questa mattina, sorvolava Montesarchio, gli agenti di polizia e della guardia di Finanza che hanno effettuato l’arresto di Panella, faceva presagire qualcosa di grosso. Ed, infatti, Montesarchio dimostra la raffinatezza di come il crimine riesca a riciclarsi in modo camaleontico.

Panella si trova in carcere, altre 17 persone, invece, devono rispondere, come lui, a piede libero, di diversi reati. Tra questi figurano associazione per delinquere, trasferimento fraudolento di beni , truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici.

Ai reati contestati, bisogna aggiungere che la procura della repubblica di Benevento ha chiesto ed ottenuto dal gip Camerlengo il sequestro di ben sette società che avevano la sede operativa in tutta Italia. Stiamo parlando di società di Montesarchio, Apollosa, Roma, Firenze, Prato, Aosta, Terni ed in provincia di Verona. Società che hanno un valore di ben tre milioni di euro.

A proposito di soldi, più di un milione di euro in contanti sono stati posti sotto sequestro, soldi riconducibili a quattro società, Un vero e proprio impero economico, costruito di Nicola Panella, secondo la procura. Ma la sua rigenerazione in imprenditore, però, sempre secondo i magistrati, non gli avevano fatto perdere la leadership in Valle Caudina.

Imprenditori

Le intestazioni fittizie a queste 17 persone vengono fatte per salvare il tesoro di Panella. Da sottolineare che si prestano non solo i familiari, ma anche imprenditori. E questo fa capire come possa essere estesa questa situazione. Un capitolo a parte riguarda le truffe ai danni dello stato che queste sette società hanno operato nel corso del tempo.

Colletti bianchi

Se non siamo alla mafia dei colletti bianchi, poco ci manca. Le indagini hanno ricostruito diversi episodi, come ad esempio, la società che accoglieva i migranti ad Apollossa. O, un traffico di valuta dalla Svizzera all’Italia. Traffico intercettato nel corso di un’operazione che ha portato al sequestro di centomila euro in contanti. L’operazione di questa mattina scoperchia il vaso di Pandora dell’economia criminale in Valle Caudina. Attenzione, potrebbe essere solo la punta di un iceberg

Continua la lettura