Attualità

L’Arma ricorda il maresciallo Antonio Russo morto nel crollo della caserma il 23 novembre del 1980

L’Arma ricorda il maresciallo Antonio Russo morto nel crollo della caserma il 23 novembre del 1980

L’Arma ricorda il maresciallo Antonio Russo morto nel crollo della caserma il 23 novembre del 1980. Il Maresciallo Maggiore Antonio Russo morì a Montoro Superiore il 23 novembre del 1980, per il crollo della caserma della locale Stazione di cui era il Comandante.

La cerimonia di domani

Domani 23 novembre, a 42anni di distanza da quel violento terremoto che colpì l’Irpinia, l’Arma dei Carabinieri lo ricorderà con l’intitolazione a suo nome del piazzale interno dell’attuale Stazione dei Carabinieri di Montoro.

La cerimonia -che si terrà alle ore 12.00 alla presenza dei familiari del Caduto nonché di Autorità civili, religiose e militari- sarà accompagnata dalle note della Fanfara del 10° Reggimento Carabinieri Campania, in una solenne cornice composta da Carabinieri in Grande Uniforme.

Cervinara: rischio esondazione per il Carmignano, chiuse al traffico diverse strade

Il Sindaco  di Cervinara Caterina Lengua comunica che,  a seguito del costante monitoraggio della situazione del territorio comunale per l’allerta meteo, è emerso un incremento della portata del corso d’acqua del torrente Carmignano . Pertanto, si è reso necessario di porre in essere con ordinanza sindacale la chiusura, dalle ore 12.00 fino alla fine dell’emergenza, dei tratti di strada .

Le strade chiuse
  • Via Cardito, dalla rotonda uscita A.S.I. ad incrocio Via Iavari;
  • Zona ASI, dalla rotonda della Chiave di Milot al primo incrocio stradale;
  • Via Ponte Mainolfi in contrada Torricelli.

Nel contempo ribadisce quanto già disposto con la ordinanza adottata nella giornata di ieri e, segnatamente, limitare al massimo gli spostamenti di persone e veicoli sul territorio comunale.

Utilizzare solo per lo stretto indispensabile i locali interrati e quelli posti a piano terra solo se in prossimità di corsi d’acqua  ed  in particolare per tutti gli abitanti della zona rossa che risiedono nelle località, Castello, Ioffredo, Ferrari, Pirozza, Zona San Cosma, Zona Renazzo, e di stazionare nei piani superiori della propria abitazione sino alla fine delle avverse condizioni meteo.

Dalla notte, si è insediato il Coc, il centro operativo comunale, ed la prima cittadina insieme ai suoi collaboratori, tra cui i volontari del nucleo comunale di Protezione Civile, stanno monitorando il territorio, La stessa Caterina Lengua è in contatto continuo con la Prefettura per stabilire le decisioni da prendere.

Nessun episodio grave

A parte l’innalmento delle acque del torrente Carmignano non si segnalano altre emergenze o episodi gravi. Purtroppo, però, l’allerta meteo continua anche nelle prossime ore. Il vento si è leggermente placato, ma il territorio è soggetto a scrosci di acqua rapidi ed improvvisi. Sono proprio quest’ultimi che mettono un certo timore. E’ necessario restare vigili ed attenti per venire incontro ad ogni esigenza.

Rassegna stampa di oggi 30 novembre 2022
edicola
Rassegna stampa di oggi 30 novembre 2022